Archivio

Archivio Dicembre 2008

Buon anno anche a te, caro Lupo !

Categorie:Primo piano Tag:

Attenzione ai botti di capodanno !

30 Dicembre 2008 Commenti chiusi
Categorie:Primo piano Tag: ,

Portovesme, inquinamento continuo.

Ancora “incidenti” di caccia, con morti e feriti, in Sardegna.

Chiarezza sulle strutture turistiche a Scivu: no all’abusivismo edilizio !

Facce di cemento armato per la diga di Monte Nieddu.

Ancora “incidenti” di caccia in Sardegna, per santificare le feste.

Un allevamento molto particolare a Osteria, Ravenna. Nella civile Emilia-Romagna.

Auguri a tutti voi !

Le opere per il G 8, il lucroso affare.

Il ripetitore di Via Nenni, a Quartu S. Elena, è abusivo: rimuovetelo !

Il disastro finanziario della T.A.V.

23 Dicembre 2008 Commenti chiusi
Categorie:Primo piano Tag: ,

Consueti e “rassicuranti” incidenti di caccia.

No all’energia nucleare, sì all’energia solare ! Firma anche tu !

Non lasciamoci le penne !

21 Dicembre 2008 Commenti chiusi

L’esame di avvocato visto dal basso (confessioni di un trolley).

 

Riceviamo il resoconto molto particolare dell’esame di Stato per l’abilitazione alla professione di avvocato, da parte di un testimone speciale. Buona lettura.

Prosegui la lettura…

Categorie:Primo piano Tag: ,

Carbonia compie settant’anni. La nascita di una nuova città.

19 Dicembre 2008 Commenti chiusi
Categorie:Primo piano Tag: ,

Firenze, sul podio per l’eco-mobilità: è già Carnevale ?

XVII CORSO DI DIRITTO AMBIENTALE

Categorie:Primo piano Tag: , ,

Contro la caccia “in deroga”.

Raccolta differenziata in crescita nella Provincia di Cagliari.

Io sono Saviano.

Trattativa privata sui siti minerari dismessi.

17 Dicembre 2008 Commenti chiusi

La sorte di Tuvixeddu davanti al T.A.R. Sardegna, a febbraio 2009.

Diecimila trappole in meno con la campagna anti-bracconaggio della L.A.C. !

Nuove rotte della disperazione. Infantile.

Tutela “virtuale” delle coste sarde.

Caccia e bracconaggio, feriti e denunciati.

UNA VOCE PER LE MORTI CAUSATE DALL’AMIANTO DELL’ITALCANTIERI DI MONFALCONE.

 

Con un po’ di buona volontà, coraggio e determinazione è possibile portare a termine un’indagine ferma da oltre dieci anni e provare a fare luce sulle morti causate dall’uso dell’amianto all’interno di stabilimenti industriali. È ciò che sta accadendo a Trieste, grazie al Procuratore Generale Beniamino Deidda che ha deciso di fare chiarezza sulle morti silenziose causate dall’uso dell’amianto nei cantieri navali dell’Italcantieri (ora Fincentieri) tra il 1965 e il 1985. Speriamo in un po’ di giustizia, ben sapendo che la prevenzione delle morti e delle malattie è la migliore forma di giustizia.

Prosegui la lettura…

Ticket ecologici a Baunei, ma calette saturate e malgestite.