Home > Primo piano > Casa mia, casa mia, per piccina che tu sia…

Casa mia, casa mia, per piccina che tu sia…

 

 

Wow! Ma allora Berlusconi fa proprio sul serio! E’ vero che in campagna elettorale aveva detto "Ricostruirò l’Italia… ma non pensavo che intendesse farlo proprio con cazzuola e cemento!

Ogni italiano, ha spiegato Berlusconi, potrà aumentare del 20% la cubatura della propria casa. Nel mio piccolo ho iniziato a studiare la faccenda. Il sistema più pratico sarebbe quello di sfondare una parete e annettersi una stanza del vicino, il quale a sua volta si rivarrà con un altro vicino, che a sua volta si prenderà un pezzo di casa del suo vicino, e via costruendo come in una catena di Sant’Antonio. Il condomino più esterno, non potendo espandersi ai danni di alcuno, potrebbe costruire una piattaforma sulla facciata e agganciarsi al palazzo di fronte, oppure sfondare il tetto erigendo un attico, un superattico, un superiperattico, e via costruendo.

Si tratta del classico circolo virtuoso che imita il modello del termitaio. In tal modo ogni palazzo aumenterà di dimensioni fino ad assumere la forma e le dimensioni della Piramide di Cheope, ma con le verande (se non ci credete date un’occhiata alla foto).

Mentre urbanisti e ambientalisti si interrogano sugli effetti negativi che potrebbero derivarne per il territorio, Berlusconi dichiara di non aver paura dell’abusivismo edilizio che potrebbe incrementarsi col suo piano-casa, richiamando gli italiani al loro celebre senso estetico.

Quale senso estetico? Gli italiani conoscono a malapena il senso unico…

In proposito Dario Franceschini, durante una conferenza stampa, ha dichiarato: "Non è un piano-casa ma un decreto-cementificazione. Se andranno avanti su questo testo troveranno un muro nel Pd". Anche loro fanno un muro contro l’aumento delle quattro mura? Ma non erano contro la cementificazione?

In Croazia e Slovenia intanto sono un tantino preoccupati per il piano-casa di Berlusconi e temono che il premier allarghi i confini dell’Italia del 20% e si porti via l’Istria. Anche Nizza e Montecarlo sono sul chi vive per un ventilato aumento della villa di Arcore… La Francia ha già iniziato ad ammassare truppe lungo il confine, presso Ventimiglia.    

Intanto si notano già i primi effetti del nuovo piano-casa. La Casa delle Libertà si è allargata e si è annessa Alleanza Nazionale e alcuni piccoli partitini. Ma la cosa più importante è che finalmente con il suo piano-casa Berlusconi realizza il "Piano di Rinascita Democratica" di Licio Gelli: "Tutta l’Italia definitivamente nelle mani dei muratori"!

(su questo finale bisogna fermarsi un attimo a riflettere… perché arriva dopo un po’… se arriva).

Bruno Caria

Amici della Terra

 

(foto da mailing list ambientalista)

 

  1. Titti
    1 Aprile 2009 a 21:05 | #1

    Peccato che a ” riflettere” siano solo due gatti …..e uno è stato fatto fuori!Complimenti….per il post.

I commenti sono chiusi.