Home > Primo piano > Berlusconi porta sfiga ?!?

Berlusconi porta sfiga ?!?

 

 

Sto iniziando seriamente a preoccuparmi. Avete notato che ogni volta che Berlusconi decide di occuparsi di qualcosa, una qualunque, regolarmente accade un evento funesto di portata eccezionale come non si verificava da decenni? Beh, se non ci credete, state a sentire.

Anno 2001. Berlusconi vince le elezioni e dopo un periodo di boom economico clamoroso inizia una crisi come non si vedeva da decenni. Si dichiara vicino agli alleati americani e al suo caro amico Bush (anche lui appena eletto) e presunti terroristi islamici tirano giù le Torri Gemelle. Si interessa personalmente dell’organizzazione del G8 e scoppiano violenti moti di piazza in cui ci scappa pure il morto. Non accadeva dai tempi di Cossiga…Vicino alla sua villa di Arcore si scatena un tornado devastante che gli abitanti non ricordano a memoria d’uomo. Va a trovare Putin, lo abbraccia, si dichiara suo caro amico e pochi giorni dopo scoppia l’attacco terrorista nel teatro di Mosca. Fa approvare il ritorno dei Savoia in Italia e Vittorio Emanuele viene indagato e arrestato per induzione alla prostituzione, truffa e altri reati. Dichiara di voler costruire il ponte sullo stretto di Messina e si risveglia l’Etna seguito da un terremoto. A distanza di un anno dal suo insediamento va in rovina la principale industria automobilistica italiana: la Fiat. Promette ad Agnelli di intervenire per risolvere una volta per tutte il problema… e Agnelli muore! Si schiera a fianco di Bush nella guerra contro l’Iraq e la nostra missione di pace viene funestata da un attacco di kamikaze che provoca diversi morti e feriti. Nel 2005 viene rapita in Iraq la giornalista Giuliana Sgrena. Berlusconi appare in televisione per annunciare la sua liberazione e neanche mezz’ora dopo gli americani sparano sull’auto che la trasportava all’aeroporto. Muore il capodipartimento del SISMI Nicola Calipari. 

All’aeroporto di Linate un piccolo aereo da turismo si muove nella fitta nebbia per raggiungere la pista di decollo. Non vede nulla e pertanto si accoda ad un altro aereo della Fininvest che sta procedendo verso l’area di decollo. L’aereo Fininvest però sbaglia tragitto. L’aereo da turismo lo segue e così taglia la strada ad un jet in fase di decollo. 108 morti. E’ il primo incidente aereo al mondo che si verifica… a terra!

Una dopo l’altra colano a picco le due principali industrie alimentari italiane, la Cirio e la Parmalat, e arrestati per truffa Tanzi e Cragnotti. In Italia, unico paese in Europa, l’avvento dell’Euro provoca di fatto il raddoppio di tutti i prezzi delle merci e dei servizi… Non pago Berlusconi promette che assisterà alla finale dei Mondiali di calcio per sostenere la Nazionale italiana che invece viene battuta dalla Corea agli ottavi di finale e due anni dopo viene eliminata anche dagli Europei. Sostiene la legge Bossi Fini per risolvere il problema dell’immigrazione, e da quel momento si moltiplicano gli sbarchi di extracomunitari in Italia.

A parte ciò, durante tutto il suo governo l’Italia viene travolta da guai di ogni genere: alluvioni da Nord a Sud, frane, disastri ferroviari, follie omicide, terremoti, gelate, siccità, perdita di raccolti.

Malgrado queste mazzate in grado di mettere al tappeto anche un toro incazzato, Berlusconi continua ad apparire in Tv e tutto sorridente ci racconta che le cose vanno proprio bene, che c’è stato un arricchimento generale del Paese, che l’inflazione è solo un’impressione, che i cittadini guadagnano di più e pagano meno tasse, che l’occupazione e i consumi sono cresciuti…

"Starà parlando della Svizzera" abbiamo pensato in quei giorni vedendolo sorridere compiaciuto lanciarsi in gigionesche prodezze verbali degne di un boy scout al campeggio. E invece no, parlava proprio di noi!

Come faccia a spararle così grosse senza il porto d’armi e senza che il suo fisico ne risenta ce lo ha spiegato alcuni anni fa proprio il fedele dott. Scapagnini, medico personale del Presidente del Consiglio, che a suo tempo dichiarò ai giornali: "Berlusconi è tecnicamente quasi immortale!". Facendo incazzare come una bestia il Cavaliere che quel "quasi" non se lo sarebbe proprio aspettato. Continuava Scapagnini: "Ha un potenziale di vita di almeno 150 anni". Affermazione che ha subito gettato nello sconforto Fini che puntava velatamente alla successione. "Geneticamente è eccezionale. Un profilo neuroendocrino eccellente. Un cervello veramente straordinario. E’ un tipo previsivo, dall’intelligenza fuori dalla norma, che gli consente di prevedere come andranno le cose. Ha una costanza, una capacità di concentrazione e di lavoro incredibili. Non molla mai".

E qui ha gettato nello sconforto tutto il resto degli italiani che non immaginavano certo di doverlo stanare da Palazzo Chigi solo a fucilate. Devo confessare d’essere stato preso dallo sconforto pure io. Poi una frase illuminante: "E sa controllare lo stress. Sa dormire. Gli basta mezz’ora strategica al pomeriggio, che gli consente di recuperare il 40% delle energie. E’ sbalorditiva la sua capacità di dormire ovunque e in qualunque momento, in auto, in aereo".

E qui finalmente ho capito, perché abbiamo avuto tutti in famiglia un nonno che il pomeriggio faceva una mezz’ora strategica, che noi chiamavamo pennichella. E anche il nonno aveva la capacità di dormire ovunque e in qualunque momento, solo che con molto meno rispetto di Scapagnini, pensavamo si fosse semplicemente un po’ rincoglionito, non che stesse ricaricando le batterie!

Della entusiastica diagnosi di Scapagnini l’unico passaggio che allora e ancor di più oggi mi ha lasciato perplesso è la capacità di Berlusconi di prevedere come andranno le cose. Qui proprio non ci siamo. Infatti, dopo aver vinto le ultime elezioni alla stragrande il Cavaliere ha annunciato l’arrivo di un periodo di prosperità e lavoro per tutti. Ma dopo soli sei mesi dall’insediamento del suo governo il pezzo del petrolio e della benzina sono schizzati alle stelle come mai si era visto prima. L’economia italiana, da malata che era, è diventata moribonda. L’inflazione sale, la paura aumenta, il lavoro diminuisce. Le famiglie italiane sono in ginocchio. L’Alitalia è in crisi profonda. Berlusconi, dopo aver fatto fallire la trattativa con Air France, si impegna personalmente a trovare una cordata italiana. Risultato: Alitalia fallisce e licenzia migliaia di dipendenti. Berlusconi dichiara che è giunto il momento di andare in direzione di nuove fonti energetiche nucleari per l’Italia e dopo due mesi nella centrale nucleare di Krsko si verifica una perdita di sostanze radioattive dal sistema di raffreddamento principale. Intanto l’intera finanza mondiale sembra crollare e l’economia è in recessione come non si vedeva da almeno cinquant’anni. Lo stesso Scapagnini, diventato nel frattempo sindaco di Catania, è riuscito a portare sull’orlo del fallimento il Comune accumulando debiti per oltre un miliardo di euro…

Si dirà: è colpa di Berlusconi se in pochi anni è accaduto tutto questo? No, non è colpa di Berlusconi.

Il 14 e 15 dicembre 2008 però si sono tenute le elezioni regionali in Abruzzo e Berlusconi ha vinto alla grande. Neanche quattro mesi dopo un tremendo terremoto ha distrutto la regione provocando quasi 300 morti e migliaia di senzatetto.

E’ colpa del governo di Berlusconi il terremoto in Abruzzo? No, non è colpa del governo di Berlusconi. Però, parliamoci chiaro: lì dentro qualcuno che porta sfiga c’è!

Bruno Caria

Amici della Terra

 

P.S. n. 1: faccio rispettosamente notare che Berlusconi, dopo una campagna elettorale condotta in prima persona, ha vinto un mese fa le elezioni regionali in Sardegna. E mi fermo qui perché inizio ad avere seriamente paura…

P.S. n. 2: è un articolo ironico, per chi non l’avesse capito…

 

(foto da mailing list sociale)

  1. Brix
    22 Aprile 2009 a 18:58 | #1

    adesso c’è una consultazione elettorale, giusto ? dobbiamo dormire preoccupati ?

  2. Bio IX
    22 Aprile 2009 a 11:39 | #2

    Gli italiani, dal canto loro, l’hanno chiamata a gran voce la sfiga.

    Tanti auguri …

I commenti sono chiusi.