Archivio

Archivio Marzo 2010

La lottizzazione Edilhouse è illegittima, lo scempio di Piscina Rey è abusivo.

rustico edilizio

rustico edilizio

Anche il T.A.R. Sardegna – non certamente un covo di terroristi ecologisti – non ha potuto far altro che riconoscere la fondatezza delle denunce da parte delle associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico e delle interrogazioni parlamentari da parte del deputato europeo verde Monica Frassoni (2007-2009) avverso il vero e proprio scempio del litorale di Ziu Franciscu (VIDEO) a Piscina Rey (Muravera), che ha degradato irreversibilmente il tratto più integro della fascia costiera che va da Costa Rey a Capo Ferrato.     Ne abbiamo parlato in diversi articoli. Si è spiegato, in particolare, quali erano le peculiarità ambientali che rendevano unica quell’area

Ora il T.A.R. Sardegna, con la sentenza sez. II, 30 marzo 2010, n. 412, cambiando opinione (Ritiene, infatti, il Collegio, all’esito di un più approfondito esame, di dover rivedere l’orientamento fatto proprio in sede di Prosegui la lettura…

Cafoni “biruotati” ritornano sulla spiaggia di Cannesisa, a Torre delle Stelle.

31 Marzo 2010 Commenti chiusi
segni motocross, spiaggia Cannesisa

segni motocross, spiaggia Cannesisa

Non c’è nulla da fare, a certa gente piace scorrazzare in lungo e in largo sulle spiagge con la moto e poi mettersi in evidenza su Youtube.  E chi se ne frega se sfascia la spiaggia, come in questo caso, a Cannesisa, Torre delle Stelle (Maracalagonis). Per questa gente è sempre Sardistàn.

Già tempo fa, nel maggio 2009, avevamo segnalato la vicenda al Corpo forestale e di vigilanza ambientale, che aveva assicurato provvedimenti.  Evidentemente non sono bastati.  Abbiamo provveduto a una nuova segnalazione ai Carabinieri del N.O.E. e al Corpo forestale e di vigilanza ambientale.  Speriamo che stavolta vada meglio.

Gruppo d’Intervento Giuridico Prosegui la lettura…

Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico chiedono la demolizione degli abusi edilizi di Porto Pino.

La Corte di Cassazione: demolire le villette abusive di Porto Pino!Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico hanno chiesto (istanza del 30 marzo 2010) al Procuratore generale presso la Corte d’Appello di Cagliari e al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari di porre in esecuzione l’ordine di demolizione degli abusi edilizi e di ripristino ambientale derivante dalla sentenza della Suprema Corte di Cassazione (sez. III, 7 ottobre 2009, n. 1250) passata in giudicato nei confronti dell’insediamento (45 unità immobiliari, delle quali 36 residenze stagionali e 9 strutture a destinazione commerciale) realizzato dalla Isolotto Immobiliare s.r.l. sull’Isoletta di Corrumanciu, nello Stagno di Porto Pino, in Comune di Sant’Anna Arresi (CI).   Prosegui la lettura…

Autorizzato l’ennesimo ampliamento della discarica di Serdiana.

discarica Ecoserdiana

discarica Ecoserdiana

Con deliberazione n. 12/23 del 25 marzo 2010 la Giunta regionale dopo quasi 5 anni ha concluso positivamente, con alcune prescrizioni vincolanti, il procedimento di valutazione di impatto ambientale – V.I.A. relativo all’ampliamento da parte della Ecoserdiana s.p.a. per ulteriori 300 mila mc. della discarica controllata per rifiuti non pericolosi e impianto di biogas di Su Siccesu, in Comune di Serdiana (CA).   In origine la richiesta era per 360 mila mc. di rifiuti, poi ridotti in sede di procedura di V.I.A. alla quale parteciparono anche le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico.   Prosegui la lettura…

Traffico illecito di rifiuti stroncato dai Carabinieri del N.O.E.

30 Marzo 2010 Commenti chiusi
discarica abusiva pneumatici, Sestu

discarica abusiva pneumatici, Sestu

Avevano sbaragliato la concorrenza praticando prezzi bassi per il recupero dei pneumatici fuori uso in mezza Sardegna. Ovvio, non li smaltivano correttamente, ma li abbandonavano in impianti industriali dismessi. Dopo lunghe indagini, sono stati arrestati dai Carabinieri del N.O.E. Mirko Pau (32 anni, di Bitti, residente ad Arzachena) e Tonino Paba (48 anni, di Bonorva, residente a Olbia), titolari della società Tyres Global Service, con sede a Olbia. Le persone indagate sono 37, sei i sequestri di immobili e mezzi effettuati, 30 le aziende coinvolte, 10 le perquisizioni compiute.  Il nostro sostegno ad un’attività investigativa continua e importantissima per la tutela dell’ambiente.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 da La Nuova Sardegna, 30 marzo 2010

Due arresti per traffico di rifiuti. Società olbiese fingeva di smaltire le gomme usate: 37 indagati. Trenta le ditte coinvolte, alcune Prosegui la lettura…

Quadri d’autore (50)

30 Marzo 2010 Commenti chiusi

Quadri_d'Autore_50   Bruno Caria

 i commenti a questo articolo sono chiusi su richiesta dell’autore

Categorie:Primo piano Tag:

La Piana di Castello, far west dell’urbanistica fiorentina.

rendering progettuale Piana Castello

rendering progettuale Piana Castello

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico, insieme al Comitato Cittadini per gli Alberi di Firenze, ha inoltrato alla Commissione europea, ai Ministeri dell’ambiente e dei beni e attività culturali, al Sindaco di Firenze, alla Regione Toscana, alla Provincia di Firenze, al Soprintendente per i beni ambientali fiorentino e, per opportuna conoscenza, al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale fiorentino una specifica richiesta di informazioni a carattere ambientale e di adozione degli opportuni interventi (19 marzo 2010) riguardo il rispetto delle normative in materia di tutela degli habitat, di valutazione di impatto ambientale – V.I.A. e di valutazione ambientale strategica – V.A.S. dei cantieri della Scuola Sottufficiali Carabinieri e del Centro unitario per la raccolta ed il riciclaggio degli automezzi in località Il Ferrale, nella Piana di Castello, in Comune di Firenze.

Il Gruppo d’Intervento Giuridico ha raccolto, così, numerose segnalazioni pervenute dai propri soci fiorentini e da cittadini e comitati, estremamente preoccupati, in particolare, delle radicali trasformazioni previste nella piana di Castello, alle porte della Città, oggetto anche di recenti indagini da parte della competente magistratura penale e di molte polemiche.   Una parte di quel sistema gelatinoso ormai ben noto a livello nazionale. Prosegui la lettura…

Ma chi ha autorizzato il canale di Cala Giunco?

scavo deflusso acque Porto Giunco

scavo deflusso acque Porto Giunco

Un altro tassello, piuttosto importante, per svelare il mistero del canale improvvisamente comparso fra lo Stagno di Notteri e la spiaggia di Cala Giunco (Villasimius) riguardo cui le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra avevano inoltrato (18 marzo 2010) una richiesta di intervento al Corpo forestale e di vigilanza ambientale, ai Carabinieri del N.O.E., alla Capitaneria di Porto di Cagliari ed alle amministrazioni pubbliche competenti (Comune di Villasimius, Servizio regionale demanio e patrimonio, Servizio regionale valutazione impatti). Prosegui la lettura…

Fra terra, mare e cielo, sulla Sella del Diavolo.

terra, mare, cielo, allla Sella del Diavolo

terra, mare, cielo, allla Sella del Diavolo

Una cinquantina di escursionisti di tutte le età hanno preso parte alla visita guidata svoltasi questa mattina lungo il sentiero naturalistico ed archeologico della Sella del Diavolo (Cagliari), accompagnate da Cristina, Francesca e Laura.  Le impressioni dei partecipanti sono state estremamente positive, grazie anche alle splendide condizioni metereologiche.     Il sentiero naturalistico ed archeologico della Sella del Diavolo, operativo da sei anni e promosso delle associazioni ecologiste Amici della TerraGruppo d’Intervento Giuridico, è uno dei pochi “gioielli” Prosegui la lettura…

Il diavolo calza Prada?

il diavolo calza Prada, by Miquel

il diavolo calza Prada, by Miquel

Il diavolo calza Prada?

by Miquel

Categorie:Primo piano Tag: , ,

Un po’ di irriverente satira.

1 da Raiperunanotte, Daniele Luttazzi.           Dedicato a chi vuole trasformare l’Italia in un penoso regime da operetta.

Stefano Deliperi

Prosegui la lettura…

Chi paga per la raccolta differenziata mancata.

26 Marzo 2010 Commenti chiusi
discarica abusiva, Sestu

discarica abusiva, Sestu

Gli amministratori comunali sono responsabili dal mancato raggiungimento della quota minima di raccolta differenziata dei rifiuti.   Interessante ed importante sentenza della Corte dei conti, Sezione giurisdizionale per la Campania (sentenza n. 1492 del 9 dicembre 2009) in tema di responsabilità del Sindaco del Comune di Marcianise (Caserta) e dei funzionari preposti al settore, per mancato raggiungimento della percentuale minima di raccolta differenziata dei rifiuti urbani.  La condanna è al pagamento della somma complessiva di € 450.399,48, di cui € 405.322,25 in favore del Comune di Marcianise ed € 45.077,23 in favore dell’Erario, più spese di giustizia pari a in € 1865,60. Prosegui la lettura…

Nonna Quercia ci scrive…

Nonna Quercia con la neve

Nonna Quercia con la neve

Ci ha scritto una cara amica, Nonna Quercia, un albero  di 300 anni che vive maestoso e solitario a Castelvetro Piacentino, vicino al Po.

E’ la lettera di un Anziano Saggio della comunità che chiede aiuto, perché gli uomini vogliono cancellarlo.  Cancellando, insieme a lei, una parte di se stessi.

Abbiamo deciso di raccogliere il suo appello e di onorare questo Saggio, che ci ricorda chi siamo.

Gruppo d’Intervento Giuridico

P.S.  si ringrazia Stefano Gatti.

Ciao,
io sono la Grande Quercia. Prosegui la lettura…

Svelato (o quasi) il “mistero” del canale di Cala Giunco!

scavo deflusso acque Porto Giunco

scavo deflusso acque Porto Giunco

Un tassello per svelare il mistero del canale improvvisamente comparso fra lo Stagno di Notteri e la spiaggia di Cala Giunco (Villasimius) riguardo cui le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra avevano inoltrato (18 marzo 2010) una richiesta di intervento al Corpo forestale e di vigilanza ambientale, ai Carabinieri del N.O.E., alla Capitaneria di Porto di Cagliari ed alle amministrazioni pubbliche competenti (Comune di Villasimius, Servizio regionale demanio e patrimonio, Servizio regionale valutazione impatti).

La Polizia municipale di Villasimius ha reso noto oggi che si tratta di un Prosegui la lettura…

Due ecologisti da votare!

 

Carelo Consiglio

Carlo Consiglio

Due candidati da votare alle prossime elezioni regionali del 28-29 marzo 2010, due ecologisti di sicura e salda fede: Carlo Consiglio e Andrea Zanoni.

Carlo Consiglio è romano, ha 81 anni, è il presidente nazionale della Lega per l’Abolizione della Caccia. Professore emerito di Zoologia nell’Università degli Studi “La Sapienza”, è un autentico faro per l’ecologismo e l’animalismo in Italia. E’ candidato nella lista Verdi per Bonino alle elezioni regionali del Lazio (circoscrizione di Roma).

Andrea Zanoni è veneto, ha 45 anni (quasi), è presidente della Lega per l’Abolizione della Caccia – Veneto e dell’associazione locale

Andrea Zanoni

Andrea Zanoni

Paeseambiente.  Combatte da anni, senza risparmio, per la difesa della fauna e del territorio in una regione che sembra essersi venduta al dio denaro.  E’ candidato nella lista Italia dei Valori alle elezioni regionali del Veneto (capolista circoscrizione di Treviso).

Stefano Deliperi

 

(foto da mailing list ecologista)

Elezioni regionali, da ridere :-)

la candidatura della "trota", by Miquel

la candidatura della "trota", by Miquel

 

 

 

la candidatura della trota alle elezioni regionali lombarde, by Miquel

Ma che cosa buttano nelle cunette delle strade sarde?

pecore al pascolo presso banchina trattata con diserbante

pecore al pascolo presso banchina trattata con diserbante

Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra, raccogliendo varie segnalazioni pervenute da diverse parti della Sardegna (in particolare dalla Planargia, dall’Oristanese, dal Nuorese, dal Parteolla), hanno inoltrato (24 marzo 2010) una richiesta di informazioni a carattere ambientale e di adozione degli opportuni interventi al Ministero dell’ambiente, alla Regione autonoma della Sardegna (Assessorati della difesa dell’ambiente e della sanità), alle Province sarde, all’ANAS s.p.a., alla Rete Ferroviaria Italiana, all’A.R.P.A.S. e alla Commissione europea relativa all’uso sempre più frequente di diserbanti chimici per la pulitura delle cunette e delle fasce di rispetto stradali e ferroviarie.

Com’è noto ed è stato specificato anche nel piano Regionale di controllo Prosegui la lettura…

Il bosco del peccato.

24 Marzo 2010 Commenti chiusi
bosco tagliato

bosco tagliato

Chissà che cosa portava gli abitanti di Darwen a scegliere proprio quel bosco fuori città, per sfogare la propria passione. Quel che è certo è che i residenti di questa cittadina del Lancashire, a nord-ovest dell’Inghilterra, non potranno più nascondere all’ombra degli alberi del boschetto il fuoco dei loro istinti. Perché l’amministrazione della città, stanca della troppa attività sessuale, li ha abbattuti tutti. Seimila alberi sacrificati al puritanesimo. Come si suol dire: hanno risolto il problema alla radice!

Secondo quanto riferisce il Daily Mail, il boschetto era diventato una delle mete preferite dei “doggers”, delle persone che si recano in determinati spazi Prosegui la lettura…

Come ti costruisco ville e villette a due passi dal mare, a Porto Pinetto.

Porto Pinetto, costa

Porto Pinetto, costa

Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra sono intervenute (atto di “osservazioni” del 22 marzo 2010) nel procedimento di approvazione del piano generale di attuazione di iniziativa privata e primo stralcio funzionale con valore di piano particolareggiato presentato dalla Edil Rivestimenti di Armandi Ubaldo & C. s.n.c. in località Porto Pinetto, approvato con deliberazione Consiglio comunale di S. Anna Arresi (CI) n. 50 del 25 novembre 2009.

La Società immobiliare intende realizzare strutture immobiliari (villette) pari a mc. 699,20 (residenze private pari a mc. 543,77 + servizi per mc. 155,36) su una superficie territoriale (viabilità esclusa) pari a mq. 1.887,67 (1° stralcio funzionale).  Seguirebbe il resto: complessivamente a mc. 3.530 (residenze private per mc. 2.745 + servizi per mc. 785) su una superficie territoriale (viabilità esclusa) pari a mq. 9.531 (parcheggi per mq. 100). Prosegui la lettura…

Miracoli della Bertolaso s.p.a.: la Marcegaglia ci guadagna e paga la Regione.

avviso ricerca personale ex Arsenale La Maddalena

avviso ricerca personale ex Arsenale La Maddalena

L’ex Arsenale di La Maddalena è diventato un hotel a 5 stelle con porto turistico grazie agli interventi programmati per la riunione G 8 poi spostata a L’Aquila. Una dei fulcri del noto sistema gelatinoso.  Sono stati spesi 118.946.000,00 euro in proposito (48.400.000,00 euro per la ristrutturazione dell’Arsenale in albergo + 23.436.000,00 euro per la realizzazione di servizi connessi + 41.610.000,00 euro per l’adeguamento del bacino dell’Arsenale in porto turistico + 5.500.000,00 euro per il piano di caratterizzazione e la bonifica ambientale, dati Protezione civile) di soldi pubblici.

227 mila metri cubi di volumetrie turistiche su un’area di 115 mila metri quadri, un porto turistico in posizione privilegiata.

La gestione è stata affidata – per 40 anni – alla Mita Resort s.r.l. del Gruppo Marcegaglia, verso il pagamento di 31 milioni di euro e un canone annuale di 60 mila euro.  Una miseria.   L’affidamento è stato effettuato dalla struttura di missione gestita dal sottosegretario alla Protezione civile (e direttore del Dipartimento della Protezione civile) Guido Bertolaso e successivamente il complesso è stato trasferito alla Regione autonoma della Sardegna.

La Regione autonoma della Sardegna dovrà pagare quale proprietario ben 400 mila euro all’anno di sola I.C.I. Prosegui la lettura…

Il Cardinale perde un’occasione d’oro per tacere, un’occasione d’oro per agire…

alberi e cielo

alberi e cielo

Mentre fioccano in mezzo mondo le denunce a vari livelli su troppi tristissimi e gravissimi casi di pedofilìa da parte di preti coperti dalle autorità ecclesiastiche, il Presidente della C.E.I. cardinale Angelo Bagnasco non pensa ad altro che richiamare i cattolici a votare alle prossime elezioni regionali per i partiti anti-abortisti.  Come se fossero le Regioni a legiferare in materia di aborto.   In secondo piano il richiamo ai politici a porre fine “a comportamenti iniqui” e “contiguità affaristiche”, a tornare “sul piano della politica vera”.   Anche la mente di un celenterato (e il cardinale Bagnasco non lo è di sicuro) comprende che si tratti di un richiamo a votare i candidati di centro-destra. Prosegui la lettura…

Creare insieme la città-paesaggio.

20 marzo 10 convegno urbanisti città paesaggio 004Sabato 20 marzo si è tenuto a Firenze, presso la Sala delle Miniature di Palazzo Vecchio, il convegno “Dall’urbanistica del malaffare alla città-paesaggio”, organizzato dalla lista di cittadinanza perunaltraCittà, coordinato da Ornella De Zordo, con lo scopo di riflettere sui temi dell’urbanistica fiorentina, in particolare per la costruzione collettiva del nuovo Piano strutturale di Firenze.  L’obiettivo era ottimo e i risultati sono stati eccellenti poiché, grazie all’impegno e  all’entusiasmo degli organizzatori dell’iniziativa (guidati dall’energia della consigliera Ornella De Zordo) è stato possibile mettere a confronto diverse realtà italiane, solo apparentemente distanti, per scoprire che esistono tanti cittadini che hanno a cuore le proprie città, le proprie regioni, il proprio Paese e si impegnano quotidianamente per renderle più vivibili: esponenti del mondo universitario (il professor Paolo Prosegui la lettura…

Quadri d’autore.

22 Marzo 2010 Commenti chiusi

Quadri d'Autore 49 Bruno Caria

i commenti a questo articolo sono chiusi su richiesta dell’autore

Categorie:Primo piano Tag:

Primavera sul sentiero della Sella del Diavolo, sabato 27 marzo!

Sella del Diavolo, Torre del Poetto

Sella del Diavolo, Torre del Poetto

Dopo un inverno freddo e piovoso, ci vuole un po’ di natura e di aria aperta. I ginepri e i gheppi aspettano i gruppi di escursionisti accompagnati lungo il sentiero naturalistico ed archeologico della Sella del Diavolo (Cagliari).    Sabato 27 marzo 2010, con partenza alle 9.30 dal Piazzale di Cala Mosca, è in programma un escursione guidata.  Potete già prenotarvi scrivendo a grigsardegna5@gmail.com o a grigsardegna@tiscali.it. Prosegui la lettura…

Abusivismo edilizio in Sardegna e in Corsica, su Mediterradio.

21 Marzo 2010 Commenti chiusi
asfodelo

asfodelo

Lunedì 22 marzo 2010, alle 13.10 in contemporanea su Radio Press e su Radio Corse Frequenza Mora si parla di abusivismo edilizio in Sardegna e in Corsica nella trasmissione Mediterradio.   Per chi volesse sintonizzarsi, il programma è su 88.700 e su 93.500 Mhz, ma è anche on line.   Conducono Vito Biolchini e Pierre-louis Alessandri. In studio Stefano Deliperi (Gruppo d’Intervento Giuridico) a Cagliari, Pierre-laurent Santelli (Collectif Loi Littoral) a Bastia.

Gruppo d’Intervento Giuridico

Prosegui la lettura…

800.000 “click” al blog, grazie!

Perseo (Benvenuto Cellini, 1554)

Perseo (Benvenuto Cellini, 1554)

Ieri 20 marzo 2010 sono stati superati gli 800.000 contatti a questo blog.  2.960 articoli, 13.061 commenti, 957 iscritti alla newsletter sono alcuni numeri che descrivono questa piccola realtà dell’informazione verde.

Le attività del Gruppo d’Intervento Giuridico, degli Amici della Terra, della Lega per l’Abolizione della Caccia, di tanti comitati ed associazioni ecologiste e culturali, ma anche tante altre informazioni sull’ambiente e i diritti civili.  Grazie a tutti voi che frequentate questo spazio e lo rendete vivo e partecipato!

Gruppo d’Intervento Giuridico

Prosegui la lettura…

La giornata mondiale dell’acqua.

giornata mondiale dell'acqua

giornata mondiale dell'acqua

Il 22 marzo si celebra nel mondo il World Water Day, la Giornata Mondiale dell’Acqua, una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, prevista all’interno delle direttive dell’agenda 21, risultato della conferenza di Rio. Le Nazioni Unite invitano le nazioni membri a dedicare questo giorno alla promozione di attività legate alla salvaguardia dell’acqua all’interno dei loro Paesi.

Tante associazioni ed organizzazioni non governative, tra cui anche gli Amici della Terra, hanno utilizzato il giorno internazionale per l’acqua come un’occasione per sensibilizzare l’attenzione del pubblico sulla critica questione dell’acqua nella nostra era, con un’attenzione particolare all’accesso all’acqua dolce e alla sostenibilità degli habitat acquatici. Prosegui la lettura…

A Furtei il disastro ambientale incombe e il Presidente Cappellacci dov’è?

miniera Santu Miali, Furtei

miniera Santu Miali, Furtei

Continua a peggiorare la situazione della miniera d’oro in disuso di Santu Miali, a Furtei (VS). Solo grazie all’abnegazione dei dipendenti licenziati dalla società mineraria s’è evitato in extremis un disastro ambientale. Fino a quando?   E il Presidente della Regione Ugo Cappellacci dov’è? Soprattutto che ha fatto in proposito?

Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico fin da settembre scorso (esposto del 4 settembre 2009) hanno chiesto al Ministro dell’ambiente, al Presidente della Regione autonoma della Sardegna, agli Assessori regionali dell’industria e della difesa dell’ambiente, al Sindaco di Furtei, al Commissario straordinario dell’A.R.P.A.S., al Corpo forestale e di vigilanza ambientale ed ai Carabinieri del N.O.E. quali iniziative siano state prese per la messa in sicurezza del cantiere minerario, per la bonifica ed il ripristino ambientale e per il pagamento delle spese da parte del Soggetto concessionario privatoProsegui la lettura…

Webcam naturalistiche sul Falco pellegrino!

Falco pellegrino

Falco pellegrino

Interessantissime web cam naturalistiche sul Falco pellegrino (Falco peregrinus) del Parco naturale regionale dei Castelli Romani e della Provincia di Bologna.  Da vedere!  Si ringrazia per la segnalazione Augusto Atturo.

Gruppo d’Intervento Giuridico

Falchi sul web. La coppia di falchi pellegrini del Parco dei Castelli Romani di nuovo in nidificazione.

Il falco pellegrino premia anche quest’anno il Parco dei Castelli Romani tornando a nidificare sulle coste del lago Albano. Da oggi è possibile seguire la cova sul sito ufficiale dell’Ente Prosegui la lettura…

Non c’è pace a Cala Giunco: un bel canale taglia la spiaggia!

scavo deflusso acque Porto Giunco

scavo deflusso acque Porto Giunco

 Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra hanno inoltrato (18 marzo 2010) una richiesta di intervento al Corpo forestale e di vigilanza ambientale, ai Carabinieri del N.O.E., alla Capitaneria di Porto di Cagliari, alle amministrazioni pubbliche competenti (Comune di Villasimius, Servizio regionale demanio e patrimonio, Servizio regionale valutazione impatti) riguardo alla segnalazione ricevuta da un escursionista dell’avvenuta escavazione probabilmente con mezzi meccanici di quello che appare un vero e proprio canale di deflusso delle acque dallo Stagno di Nottèri in direzione del mare nella spiaggia di Porto Giunco, in Comune di Villasimius (CA). Nel contempo è stata informata la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari. Prosegui la lettura…