Archivio

Archivio 22 Aprile 2010

Inquinamenti, salute pubblica e diritto di sapere, a Carloforte.

lettera aperta - manifesto

lettera aperta - manifesto

Riceviamo da un nutrito gruppo di Carlofortini preoccupati la seguente lettera aperta alla propria Amministrazione comunale riguardo i problemi di inquinamento derivanti dalla vicinanza con il polo industriale di Portovesme.  La pubblichiamo molto volentieri.   Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra si sono occupate spesso delle vicende dello stato dell’ambiente a Carloforte, particolarmente anche dei fenomeni inquinanti.     Chiedere di conoscere informazioni fondamentali per la vita di una comunità – come quelle sull’ambiente e sulla salute pubblica – non vuol certo dire fare allarmismo o creare problemi.   Al contrario, vuol dire farsi parte attiva per risolvere i problemi rilevanti per la collettività al fianco della propria amministrazione locale, l’ente che rappresenta e deve rappresentare la comunità di riferimento.   

Bene ha fatto l’Amministrazione comunale di Carloforte quando ha voluto far svolgere prime analisi su campioni di acqua e terreni sulla costa nord est dell’Isola di S. Pietro.   I dati, parziali, non sono proprio tranquillizzanti: le concentrazioni di metalli pesanti nel terreno richiederebbe un serio Prosegui la lettura…

Oscenità in nome della cultura, a Torre delle Stelle.

Torre de su Fenugu, con la scala

Torre de su Fenugu, con la scala

Per la cultura si fa di tutto ed ecco una bella scala in ferro zincato posizionata per permettere l’accesso alla Torre de su Fenugu, a Torre delle Stelle.   Realizzata dall’associazione Lungimirante onlus in accordo con il Comune di Maracalagonis (CA).   Provvisoria – così assicurano – per le giornate della manifestazione  Settimana della Cultura (24-25 aprile 2010).  

Torre de su Fenugu, finestre

Torre de su Fenugu, finestre

Con tutto il rispetto, la scelta appare proprio poco lungimirante.  Anzi, molto miope.    Ma non sarebbe stato meglio (ed anche più economico) realizzare una semplice scala in legno?   E chi ha autorizzato ‘sta Lungimirante onlus per le opere interne e le finestrelle metallizzate?   Il Servizio regionale tutela paesaggistica ne sa qualcosa?   E la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Cagliari?

Torre de su Fenugu

Torre de su Fenugu

Gruppo d’Intervento Giuridico Prosegui la lettura…

Earth Day 2010, che cosa è cambiato dal 1970.

22 Aprile 2010 Commenti chiusi
Stagno di Nottèri

Stagno di Nottèri

 Il 22 aprile è la Giornata della Terra, l’Earth Day.   Ce ne parla Giorgio Nebbia, economista, uno dei padri dell’ecologismo italiano. Lo ringraziamo per questo suo importante contributo che pubblichiamo con grande piacere.

Gruppo d’Intervento Giuridico

Giorgio Nebbia: “Il potere finanziario è il vero nemico della Terra”, analisi sui 40 anni trascorsi dal primo Earth Day.

Il 1970 arrivava dopo una lunga serie di contestazioni contro le esplosioni di bombe nucleari che facevano cadere su tutto il pianeta le loro scorie radioattive, contro la diffusione planetaria dei pesticidi clorurati persistenti, come il DDT, i cui effetti nocivi erano stati rivelati pochi anni prima dalla biologa americana Rachel Carson; arrivava in un periodo in cui la popolazione mondiale, allora di 3700 milioni di persone, stava aumentando in ragione di cento milioni di persone all’anno e in cui, dopo la fine dell’occupazione coloniale, centinaia di milioni di famiglie, in Asia, in Africa, in America latina, rivendicavano il diritto a migliori condizioni di vita. Prosegui la lettura…