Archivio

Archivio 7 Maggio 2010

E il Sindaco vieta la caccia, a Reggio Emilia.

Cialtronismo venatorio e legislativo.Ottimo esempio offerto dal Sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio.    Dopo aver ricevuto segnalazioni da parte di residenti relative a rilascio di bocconi avvelenati, presenza di cacciatori in assetto bellico fra le case, piogge di pallini all’interno dei cortili e dei giardini, ha deciso di adottare un provvedimento di divieto di caccia (ordinanza 595 del 2 febbraio 2010) in parte del territorio comunale per la tutela della pubblica incolumità.

La legge n. 157/1992 e successive modifiche e integrazioni prevede (art. 21, lettere e, f) il divieto di caccia in zone residenziali, presso strade e ferrovie, in aree agricole e dove si esercita l’allevamento, ma spesso i cacciatori violano platealmente queste elementari misure di tutela. Numerose segnalazioni di situazioni simili ci arrivano da varie parti della Sardegna.   Prosegui la lettura…

O la Borsa o la vita!

borsa 2La straordinaria vitalità del capitalismo è sotto gli occhi di tutti: la Borsa è l’unica realizzazione dell’uomo in grado di crollare anche dopo essere appena crollata. La Grecia insegna. Pochi minuti dopo la catastrofe, eccola già pronta per un nuovo collasso, in una catena senza fine che ha quasi del prodigioso.

E’ come se le Twin Towers di New York, dopo essere crollate, il giorno dopo fossero sprofondate nel sottosuolo a centinaia di metri di profondità, lasciando in superficie una gigantesca voragine. Gli analisti non azzardano previsioni, ma i più ottimisti sostengono che, con l’imminente introduzione della Quota Sottozero, la Borsa potrà continuare ad ingoiare denaro anche quando non ce ne sarà più. Prosegui la lettura…

Categorie:Primo piano Tag: ,