Archivio

Archivio 20 Giugno 2010

Lunardi e Sepe, un ex ministro e un cardinale nel “sistema gelatinoso”?

S.Pietro notturnaPoteva mancare il coinvolgimento anche di un cardinale nel c.d. sistema gelatinoso?  E di un ex potentissimo ministro dei lavori pubblici, nonché progettista di opere pubbliche e docente universitario, abituato a ricevere e ricambiare favori?  Pare di no.  Il cardinale Crescenzio Sepe e l’ex ministro Pietro Lunardi dovranno spiegare varie cose.  Difficilmente saranno gli ultimi personaggi di rilievo ad esser coinvolti in un sistema che sta contribuendo non poco a stroncare l’Italia.

Gruppo d’Intervento Giuridico

A.N.S.A., 19 giugno 2010

Inchiesta G8: indagati card. Sepe ed ex ministro Lunardi per corruzione. Indagati in due diversi tronconi dell’inchiesta.

PERUGIA – Il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, e l’ex ministro Pietro Lunardi sono indagati dalla procura di Perugia nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta cricca per i Grandi eventi. Corruzione il reato contestato a entrambi. L’arcivescovo di Napoli e l’ex ministro sono stati comunque indagati in due diversi tronconi dell’inchiesta. Al cardinale Crescenzio Sepe e all’ex ministro Pietro Lunardi sono stati notificati oggi avvisi di garanzia emessi dai pubblici ministeri di Perugia Alessia Tavarnesi e Sergio Sottani. Per il cardinale Sepe l’indagine riguarda in particolare la ristrutturazione e la vendita di alcuni immobili di Propaganda Fide nel 2005. Operazioni nelle quali risulterebbe coinvolto il costruttore Diego Anemone, considerato personaggio centrale dell’inchiesta sui Grandi eventi. Il sospetto degli inquirenti perugini e’ che l’attaile arcivescovo di Napoli abbia ricevuto in cambio dei favori. Anche per quanto riguarda Lunardi l’accusa fa riferimento alla ristrutturazione e alla vendita di un immobile. In entrambe le operazioni sarebbe coinvolto l’ex presidente del Consiglio dei lavori pubblici Angelo Balducci, tuttora detenuto nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta cricca degli appalti. Prosegui la lettura…