Archivio

Archivio 26 Giugno 2010

Calendario venatorio regionale sardo 2010-2011.

Delinquenza venatoria elettorale, nell'aula del Senato della Repubblica.Si è riunito ieri, venerdi 25 giugno 2010, presso l’Assessorato alla difesa ambiente della Regione autonoma della Sardegna, il nuovo comitato faunistico regionale, appena insediato con i nuovi componenti, per discutere e deliberare sul calendario venatorio della prossima stagione.

Purtroppo il cambiamento politico alla Regione si è riflesso anche sulla composizione del nuovo comitato che, al di là dei tre rappresentanti ciascuno sia per le associazioni ambientaliste che venatorie, presenta una forte connotazione filodoppietta a cominciare dall’Assessore.  Riteniamo che il nuovo calendario venatorio sia peggiorativo rispetto a quello passato, tant’è che il voto dei rappresentanti ambientalisti è stato negativo. Pur tuttavia, la stagione venatoria inizierà con la caccia alla tortora per due giornate il 2 e 5 settembre alla posta e senza l’uso del cane, nonostante una prima proposta bocciata prevedesse due mezze giornate fino alle 14.00.

Si proseguirà poi con la caccia alla pernice sarda ed alla lepre sarda per quattro giornate intere (anche qui era stata presentata una proposta bocciata di  4 mezze giornate, appoggiata da quasi tutte le Province sarde) col limite di due pernici a giornata e di massimo due lepri nell’arco delle 4 giornate di caccia consentite. Non è stata accolta la proposta che ho personalmente avanzato di moratoria a queste due specie, soprattutto la lepre la cui consistenza, come ammesso dagli uffici dell’Assessorato, è molto preoccupante. Prosegui la lettura…

Categorie:Primo piano Tag:

Quadro d’autore n. 58

26 Giugno 2010 Commenti chiusi

Quadri d'Autore 58

Bruno Caria

i commenti all’articolo sono chiusi su richiesta dell’autore

Categorie:Primo piano Tag: