Archivio

Archivio Dicembre 2010

Buon anno nuovo!

snoopy1

 

auguriamo uno splendido e  felice anno nuovo per Voi e i Vostri cari, per questa nostra Terra e per tutti gli “altri” animali.

Gruppo d’Intervento Giuridico

Categorie:Primo piano Tag: ,

Un assassino libero.

Cesare Battisti

Cesare Battisti

 

  Cesare Battisti è stato condannato definitivamente con sentenze passate in giudicato per i quattro omicidi di Antonio Santoro, maresciallo della Polizia penitenziaria (Udine, 6 giugno 1978), Lino Sabbadin, macellaio (S. Maria di Sala, 16 febbraio 1979), Pierluigi Torregiani, gioielliere (Milano, 16 febbraio 1979), Andrea Campagna, agente di Polizia (Milano, 19 aprile 1979). Di tre omicidi è stato ritenuto concorrente nell’esecuzione, di uno (quello di Torregiani) è stato ritenuto ideatore e venne eseguito da altri.  Il figlio del gioielliere Torregiani è da allora su una sedia a rotelle.

Battisti è stato appartenente ai Proletari Armati per il Comunismo – P.A.C. e autore di varie rapine, in precedenza era un delinquente comune (arrestato per rapine nel 1972, 1974, 1977). Prosegui la lettura…

Cose da “capitale del Mediterraneo”.

bimba che cava la lingua

 

 

Un certo Gianluca Mudu, nella segreteria dell’Assessore al personale del Comune di Cagliari Giuseppe Farris, vince – 1° su una marèa di concorrenti – il “concorso pubblico per la copertura di n° 16 posti di istruttore amministrativo contabile – Categoria C1 – A tempo indeterminato”.

Anche questo accade nella mitica capitale del Mediterraneo.

Stefano Deliperi

Un “no” ancora più forte contro il tracciato del gasdotto appenninico!

crinale appenninico, Apecchio

crinale appenninico, Apecchio

Anche il Comune di L’Aquila e il Comune di Città di Castello hanno inoltrato (29 dicembre 2010) insieme al Gruppo d’Intervento Giuridico un nuovo ricorso alla Commissione europea contro il progetto Snam del gasdotto appenninico. Spezzettato in cinque tronconi, pur essendo un unico progetto funzionale, non è stato sottoposto a un unico procedimento di valutazione di impatto ambientale – V.I.A., né alla procedura di valutazione ambientale strategica – V.A.S.

Ormai sono oltre 1.000 i cittadini di varie parti d’Italia (soprattutto Abruzzo e Umbria) che hanno inoltrato analoghi ricorsi in sede comunitaria. Prosegui la lettura…

“Sono pastori, sono sardi: non devono manifestare!”

Video importato

YouTube Video

Circa 400 appartenenti al Movimento Pastori Sardi sono stati energicamente fermati al porto di Civitavecchia da Polizia e Carabinieri in assetto anti-sommossa per evitare che andassero a manifestare a Roma.   Confinati nel recinto portuale, è stato loro impedito l’esercizio di diritti costituzionalmente garantiti (art. 16: libertà di circolazione; art. 17: diritto di riunione; art. 21: diritto di espressione). E questo, al di là della bontà o meno delle istanze portate avanti dal M.P.S. (alcune molto opinabili, a voler essere buoni), è un dato di fatto.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 

su Il Corriere della Sera on line, 28 dicembre 2010: LA PROTESTA. Civitavecchia, il blitz di 200 pastori sardi. Vogliono manifestare a Roma. Tafferugli con le forze dell’ordine: sequestrati. Prosegui la lettura…

Ancora pallettoni di sangue in Sardegna.

Altri morti grazie alla caccia...

Settimo incidente di caccia in Sardegna nella stagione venatoria 2010-2011.

Eligio Frau (83 anni, di Orotelli), cacciatore, è stato ucciso da una scarica di pallettoni durante una battuta di caccia al cinghiale nelle campagne di Sennora Rosa (Orotelli, NU), probabilmente da un compagno di caccia. Indagano i Carabinieri. Prosegui la lettura…

L’Italia protesta contro un “governo” incapace.

Video importato

YouTube Video

E’ un’onda lunga, sferzante, sempre più vitale ed elettrica, che percorre tutta l’Italia.   Non era difficile pronosticarla.    E non ci vuole nemmeno molto per comprenderne la ragione fondamentale.

Sono gli italiani comuni a protestare, senza pretese ideologiche.

Sono gli italiani che non solo fanno fatica a giungere alla fine del mese sul piano economico, ma hanno capito che l’incapacità e gli interessi da basso impero di chi governa stanno rubando il futuro di generazioni intere. Prosegui la lettura…

Auguri di un sereno Natale e tutti Voi!

snoopy_christmas

 

 

 

i nostri più sinceri auguri di un sereno Natale per Voi e i Vostri cari, per questa nostra Terra e per tutti gli “altri” animali.

Gruppo d’Intervento Giuridico

Categorie:Primo piano Tag: , ,

Finte case agricole e vere ville nel Sinis di Cabras?

 

cantiere nel Sinis, Cabras.

cantiere nel Sinis, Cabras.

Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico hanno inoltrato una richiesta di informazioni a carattere ambientale ed adozione eventuali opportuni provvedimenti (23 dicembre 2010) al Ministro per i beni e le attività culturali, al Comune di Cabras, all’Assessore regionale dell’urbanistica, al Direttore del Servizio regionale tutela paesaggistica di Oristano,  al Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici di Cagliari e al Corpo forestale e di vigilanza ambientale riguardo una dozzina di strutture edilizie in costruzione nel Sinis di Cabras (OR), in prossimità delle strade che conducono a Is Aruttas e a Mari Ermi. Prosegui la lettura…

La lenta strage dei cavalli in Irlanda.

il cavallo al galoppo

 

La crisi economica in Irlanda, dovuta a fenomeni speculativi ormai poco controllabili, sta causando anche una lenta strage di cavalli.  Ecco che cosa sta accadendo.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 

da Der Spiegel on line, 24 novembre 2010 (http://www.spiegel.de/international/europe/0,1518,730796,00.html)

La triste sorte dei cavalli abbandonati in Irlanda.  Mark Evers

Durante gli anni del boom economico irlandese, migliaia di persone hanno comprato cavalli come status symbol. Ma con l’attuale crisi economica, molti proprietari non possono più permettersi di mantenerli. Quasi 20,000 cavalli abbandonati stanno vagando per l’Irlanda e potrebbero morire di fame questo inverno. Prosegui la lettura…

Carloforte, informazione ambientale in piazza!

corso d'acqua con "schiuma", Carloforte

corso d'acqua con "schiuma", Carloforte

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo volentieri.   Carloforte non è solo l’Isola delle vacanze.

Gruppo d’Intervento Giuridico

Continua la totale sordità dell’Amministrazione comunale nei confronti del Comitato civico Carlofortini Preoccupati:  le richieste di un incontro sono sempre state rifiutate dal Comune.  Il preoccupante aumento di patologie tumorali, tiroidee e cardiovascolari e l’ inquinamento ambientale isolano sono senza ombra di dubbio il riflesso dell’attività del polo industriale di Portovesme. Prosegui la lettura…

Il Comune di Domus de Maria accerta depositi incontrollati di rifiuti e scarichi presso lo Stagno di Chia.

depuratore presso lo Stagno di Chia

depuratore presso lo Stagno di Chia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Comune di Domus de Maria (CA) ha comunicato (nota n. 11650 del 20 dicembre 2010) alle associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico i risultati degli accertamenti svolti dalla propria Polizia municipale in seguito alla richiesta di informazioni a carattere ambientale ed adozione eventuali opportuni provvedimenti (18 novembre 2010) inoltrata dalle Associazioni ecologiste riguardo depositi incontrollati di rifiuti di vario genere e natura e scarichi provenienti dall’impianto di depurazione presumibilmente di pertinenza dell’Hotel Chia Laguna che si riversano, attraverso un piccolo corso d’acqua, nello Stagno di Chia. Prosegui la lettura…

Individuati altri due criminali di guerra tedeschi: sono imputati di strage.

21 Dicembre 2010 Commenti chiusi
strage tedesca, Civitella Val di Chiana (AR), 1944

strage tedesca, Civitella Val di Chiana (AR), 1944

 

Gli orrori delle stragi tedesche in Italia continuano a vivere nelle aule di giustizia.   Ne abbiamo parlato più volte in questo blog perché riteniamo che giustizia debba esservi, anche a distanza di così tanto tempo. Soprattutto per evitare che questi avvenimenti si ripetano.

Nel processo in corso presso il Tribunale militare di Verona sono saliti da sette a nove gli imputati per la strage di Monchio, Costrignano e Susano, una delle più gratuite e sanguinarie (140 morti accertati), compiuta il 18 marzo 1944 dalle truppe tedesche della divisione d’èlite della Luftwaffe “Herman Goehring” per rappresaglia contro alcuni attacchi partigiani avvenuti nei giorni precedenti. Prosegui la lettura…

No alle grive ed ai “piatti” illeciti!

tordo al laccio (trappola su albero)

tordo al laccio (trappola su albero)

CENONI DELLE FESTE: “NON LASCIAMOCI LE PENNE” !

DALLA LEGA ABOLIZIONE CACCIA UN VADEMECUM CONTRO LE PIETANZE FUORILEGGE IN TRATTORIE E RISTORANTI.

Spiedino di tordi? Risotto con la folaga? Allodole col sugo o sughetto ai datteri di mare? Spesso nella ricca cucina italiana ci si imbatte in piatti a base di selvaggina  o prodotti ittici, anche nel corso delle feste natalizie e di capodanno, come nei ristoranti che offrono “piatti tipici”. Molti non sanno che in parecchi casi queste  proposte alimentari sono vietate dalla legge. Prosegui la lettura…

L’Italia si restringe.

mega-chiosco, Tuerredda

mega-chiosco, Tuerredda

Riceviamo da un grande scienziato ambientalista e pubblichiamo molto volentieri.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 

L’Italia ha ottomila chilometri di coste: la metà circa di queste coste è costituita da spiagge sottili, coperte di sabbia o piccoli ciottoli, l’altra metà è costituita da coste rocciose. Le spiagge hanno un grande valore estetico ed economico, sono belle e attraggono le persone che vogliono fare il bagno o prendere il Sole. Davanti alle spiagge il livello del mare degrada lentamente per cui possono fare il bagno anche quelli che non sono esperti nuotatori; per questo le spiagge sono così frequentate da persone di tutte le età. Purtroppo quasi tutte le spiagge, di anno in anno, si accorciano, come se ci fosse uno spirito maligno. Non colpa della forza delle onde, che più o meno è sempre uguale ogni anno, e non sono neanche le forze del mare che, anche quando è tranquillo, fa scorrere grandi masse di acqua parallelamente alle coste, spostando la sabbia del fondo da un posto all’altro. Prosegui la lettura…

Gasdotto Galsi e valutazione di impatto ambientale.

Garzetta

Garzetta

 

L’on. Mauro Pili, non nuovo a certo genere di anticipazioni, ha preso posizione sul progetto del gasdotto Algeria – Sardegna – Toscana proposto da Galsi s.p.a., annunciando l’approvazione definitiva che consente di avviare immediatamente i lavori per la realizzazione del metanodotto.

Più rapido ed efficace di Wikileaks il deputato di origini sulcitane, che, però, mai ha trovato il tempo di occuparsi del pesantissimo impatto ambientale ed economico-sociale che il tracciato progettato del gasdotto provocherebbe proprio nel Sulcis in particolare. Prosegui la lettura…

Stop al cemento sull’Isola di S. Stefano!

costa Gallura

costa Gallura

Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico hanno inoltrato (16 dicembre 2010) una specifica richiesta di informazioni a carattere ambientale e adozione di opportuni interventi riguardo il progetto turistico-edilizio della Vela Marina s.r.l. sull’Isola di S. Stefano, nell’Arcipelago della Maddalena (Comune di La Maddalena, OT).

Coinvolti i Ministeri dell’ambiente e dei beni e attività culturali, la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici, il Servizio regionale valutazione impatti e il Servizio regionale tutela paesaggistica, la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, il Comune di La Maddalena, l’Ente Parco nazionale dell’Arcipelago della Maddalena. Prosegui la lettura…

Violenza gratuita della Polizia di Stato. E non solo.

Video importato

YouTube Video

Roma, 14 dicembre 2010.   Non vorremmo mai vedere immagini come queste.  Senza alcun altro commento.

Gruppo d’Intervento Giuridico

P.S.  e qui un altro episodio di violenza da parte di qualche “ignoto”.

Video importato

YouTube Video

Anche la Soprintendenza archeologica ferma la rotatoria di S. Avendrace.

Croce di S. Avendrace

Croce di S. Avendrace

La Soprintendenza archeologica di Cagliari ha comunicato (nota n. 7387 del 2 dicembre 2010) di aver effettuato congiuntamente alla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici uno specifico sopralluogo il 29 ottobre scorso presso il cantiere allora posizionato per la realizzazione della “sistemazione della circolazione fra le Vie S. Gilla, Viale Trieste e Viale S. Avendrace” e di aver verificato “che, senza l’autorizzazione di questo Ufficio, erano in corso lavori in un’area che nella cartografia del PUC è definita, relativamente alla possibilità di rinvenimenti archeologici, di massima attenzione e, come tale, è soggetta (art. 66 delle Norme di Attuazione) al parere preventivo di questa Soprintendenza”.   Prosegui la lettura…

Cagliari, città denuclearizzata. Dibattito.

16 Dicembre 2010 Commenti chiusi
centrale nucleare

centrale nucleare

 

Riceviamo e pubblichiamo volentieri.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 

Il 17 Dicembre 2010, alle ore 17.00, presso l’ex Vetreria di Pirri, in Via Italia 63 – Pirri (CA) si terrà la conferenza-dibattito

CAGLIARI, CITTA’ DENUCLEARIZZATA

 Centrali e scorie in Sardegna, una minaccia per la Vita Prosegui la lettura…

Importante vittoria anti-caccia in Piemonte.

15 Dicembre 2010 Commenti chiusi

Altri morti grazie alla caccia...IL CONSIGLIO DI STATO SOSPENDE PARZIALMENTE IL CALENDARIO VENATORIO DELLA REGIONE PIEMONTE.

Accolto l’appello della Lega per l’Abolizione della Caccia e di Pro Natura, dopo il primo diniego del TAR.

 Con Ordinanza n. 5630 del 13 dicembre 2010, depositata ieri, la V Sezione del Consiglio di Stato ha sospeso parzialmente il calendario venatorio della Regione Piemonte, nella parte in cui si discosta da parere obbligatorio dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) reso all’amministrazione regionale il 25 maggio 2010, accogliendo il ricorso delle associazioni Lega Abolizione Caccia e Pro Natura Torino, patrocinate dallo studio Andrea Fenoglio di Torino e assistite a Roma dagli avvocati Ramadori e Garetto Treves. Prosegui la lettura…

La “voce del mattone” su Malfatano.

cartello "inizio lavori" cantiere S.I.T.A.S. s.p.a, Malfatano - Tuerredda, Teulada

cartello "inizio lavori" cantiere S.I.T.A.S. s.p.a, Malfatano - Tuerredda, Teulada

Questa mattina si è tenuta la surreale presentazione del progetto turistico-edilizio “eco-sostenibile” della S.I.T.A.S. s.p.a. a Malfatano e Tuerredda (Teulada).

Ci sono molti motivi per definire “surreale” questa presentazione.     Tanto per iniziare è stata concessa dalla Provincia di Cagliari la sede istituzionale dell’aula consiliare di Palazzo Regio per quella che – nelle intenzioni della Società immobiliare – doveva essere una mera presentazione senza contraddittorio con un pubblico accuratamente selezionato.

Rappresentanti delle associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico, Amici della Terra e Italia Nostra, unitamente a esponenti del Cagliari Social Forum, hanno dovuto, infatti, farsi energicamente sentire dai vertici societari per avere accesso a un edificio pubblico difeso dalla Polizia di Stato. Prosegui la lettura…

Una donna frustata è una vergogna per l’islam.

Video importato

YouTube Video

Una donna frustata in pubblico in Sudan da poliziotti perchè portava una gonna sconveniente o, forse, addirittura dei pantaloni. Cultura o religione che sia, è una vergogna per l’islam.

Stefano Deliperi

Categorie:Primo piano Tag:

Indipendenza e indipendentisti del Sardistàn.

bimba che cava la lingua

Dopo il quadro offerto dal prolisso e non memorabile dibattito in Consiglio regionale sulla proposta indipendenza della Sardegna, ecco che cosa accade dentro I.R.S., la più accreditata formazione indipendentista.

Altro che occuparsi della speculazione immobiliare colonialista sulle coste di Malfatano o del traffico di rifiuti industriali a Portoscuso.   Oppure del cattivo uso dei fondi comunitari assegnati alla Sardegna.  O, ancora, dello scandalo della speculazione eolica.   Ovvero dell’inquinamento da metalli pesanti coloniale a Furtei.  Magari del pesante dissesto idrogeologico dell’Isola.

E sarebbe questa la strada dell’indipendenza?

Stefano Deliperi Prosegui la lettura…

“Un turista è un portafogli con le gambe!”

Costa Verde

Costa Verde


Le idee e i programmi sono semplici e chiari, per chi vuol capire: “il turismo non è poesia. Un turista è un portafogli con le gambe, afferma Luca Giacomelli, direttore generale e consigliere di amministrazione della Real Estate Serenissima s.p.a., controllata dalla Autostrada Brescia-Padova s.p.a., titolare dell’autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova e proprietaria dei 1.500 ettari di Costa Verde (Arbus) recentemente acquistati dalla Valtur (da L’Unione Sarda, edizione dell’11 dicembre 2010, pag. 43).

Concetti, quindi, tanto beceri quanto pratici.   Chi pensa e afferma cose simili, molto probabilmente pensa anche che “pendolari e viaggiatori sono portafogli con le ruote” e che “gli arburesi sono indigeni con un tesoro” ambientale naturale da sfruttare. Prosegui la lettura…

Efficace “caccia di trappole” della Lega per l’Abolizione della Caccia!

 

bracconaggio

bracconaggio


Una dozzina di volontari della Lega per l’Abolizione della Caccia – L.A.C. ha condotto la quattordicesima campagna anti-bracconaggio nel Cagliaritano che ha portato, nonostante giorni di maltempo, alla neutralizzazione di oltre 5 mila trappole per avifauna (lacci in nylon e crine a terra e su alberi) e ben 105 trappole per ungulati (cavi d’acciaio per la cattura di cervi e cinghiali). Prosegui la lettura…

Finalmente in un’aula di giustizia l’inquinamento di Portoscuso.

 

industrie, Portovesme

industrie, Portovesme

Oggi 10 dicembre 2010 presso il G.U.P. del Tribunale penale di Cagliari Giovanni Massidda si è aperta, dopo alcuni rinvii, l’udienza preliminare: del procedimento n. 5890/2007 G.I.P. (e R.N.R. 2930/2007) relativo al  traffico di rifiuti altamente pericolosi prodotti dagli impianti della Portovesme s.r.l. smaltiti illecitamente in cave del Cagliaritano e, addirittura, nella realizzazione di riempimenti stradali e piazzali degli ospedali. Prosegui la lettura…

Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda. Presentazione.

9 Dicembre 2010 Commenti chiusi
Capo Malfatano

Capo Malfatano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lunedi 13 dicembre 2010, con inizio alle ore 17.30, presso la nostra sede di Cagliari, Via Cocco Ortu n. 32, sarà presentato ai mass media e ai cittadini interessati il dossier “Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda”.    Parteciperanno Claudia Zuncheddu, consigliere regionale RossoMori e autrice di iniziative consiliari in materia, e Stefano Deliperi, presidente del Gruppo d’Intervento Giuridico. Prosegui la lettura…

Tuvixeddu, archeologia in saldi e Tribunali.

Lo Stato ritorna ad essere l'arbitro finale della sorte di Tuvixeddu.

Concluse le indagini della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari su Tuvixeddu, dagli accertamenti svolti dal nucleo investigativo della polizia giudiziaria del Corpo forestale e di vigilanza ambientale emergerebbe il rinvenimento di 421 sepolture al di fuori dell’area prevista del parco archeologico e ambientale indicato dall’accordo di programma Regione-Comune-Privati dell’ottobre 2000, ma rientranti – secondo le conferme della Soprintendenza archeologica cagliaritana – nell’area tutelata con il vincolo storico-culturale diretto o indiretto (artt. 10 e ss. del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i., individuazione con D.M. 2 dicembre 1996). Prosegui la lettura…

Seminari sulla pianificazione paesaggistica e territoriale, sugli usi civici e sulle valutazioni di impatto ambientale.

Dune di Scivu

Dune di Scivu

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche – C.N.R. di Sassari, promuove tre seminari su temi particolarmente attuali del diritto ambientale, il cui svolgimento è previsto presso la sala conferenze del Campus C.N.R. di Sassari, Traversa La Crucca, 3 – Regione Baldinca–Li Punti (qui l’ubicazione).

* il primo si occupa di approfondire gli aspetti salienti della pianificazione paesaggistica e territoriale, con particolare riferimento alle esperienze sarde, e si terrà venerdi 17 dicembre 2010, con inizio alle ore 10.45; Prosegui la lettura…