Archivio

Post Taggati ‘abusivismo’

Taglio della vegetazione a Cala Vinagra, se ne occupa la Procura della Repubblica.

              

Prosegui la lettura…

Come ti risano l’ambiente, con mattoni, cazzuole e cemento. A Villa Rey.

2 Febbraio 2010 Commenti chiusi

Olbia, qualcosa contro l’abusivismo edilizio.

Taglio della vegetazione a Cala Vinagra, forse un prossimo cantiere…

                      

Prosegui la lettura…

Alberghi trasformati in appartamenti, ad Oristano come altrove. Abusivamente.

Finalmente arriva il piano del parco naturale “Molentargius-Saline”?

Chioschetti e chiosconi del Poetto.

Un capannone incombente sul mare, ad Arzachena.

Seminari di diritto ambientale: valutazioni di impatto ambientale e abusivismo edilizio.

Seminari sulle valutazioni di impatto ambientale e sull’abusivismo edilizio.

Parco naturale regionale “Molentargius-Saline”, quanta strada c’è da fare!

Lottizzazione abusiva a Sa Rocca Tunda, San Vero Milis.

Carloforte, dove si fanno anche gli aeroporti abusivi.

Ruspe contro l’abusivismo edilizio anche in Ogliastra.

Carloforte è una favela?

Abusi edilizi spazzati via, a S’Ena Arrubia.

Mattoni e casette a due passi dal mare, a Foxi (Pula).

Alghero, terreno fertile per gli abusi edilizi.

Abusi, abusi, ancora abusi edilizi. Un sequestro a Monte Ricciu, Alghero.

No alla privatizzazione di spiagge e coste della Sardegna !

Per le coste della Sardegna. Contro l’abusivismo edilizio.

La magistratura pone sotto sequestro uno dei campeggi abusivi di Porto Conte.

Ma gliela regaliamo una paperella?

Porto Conte, accendere i motori delle ruspe contro gli abusi edilizi!

Isola di San Pietro, macerie nelle strade di campagna.

Finalmente il Comune di Golfo Aranci fa un passo per acquisire Terrata 2.

          

Prosegui la lettura…

Il Comune di Golfo Aranci ha finalmente preso possesso di Terrata 2 ?

Presidente Cappellacci, l’abusivismo edilizio ti attende!

23 Febbraio 2009 Commenti chiusi

Cilavegna, nella ricca provincia lombarda. Dove i servizi essenziali diventano un lusso.

 

Da decenni, per legge, la presenza di servizi essenziali in un piano attuativo a destinazione residenziale è una necessità ed un obbligo, ma prima di tutto è frutto del buon senso.   Adeguate aree di verde pubblico e privato, parcheggi auto dimensionati sugli abitanti della zona, strade delle ampiezze previste per la circolazione dei veicoli, ecc. costituiscono quei servizi essenziali e fondamentali per rendere accoglienti, secondo moderni cànoni, i centri urbani dove vive la maggior parte degli italiani. Costituiscono un vero e proprio "diritto" per i cittadini, spesso sono fra i motivi principali per la scelta di una residenza e ancor più spesso sono lautamente pagati dagli stessi cittadini direttamente (es. sotto forma di òneri di urbanizzazione) o indirettamente (es. con l’acquisto di una nuova residenza).    E’ quanto accaduto ad un gruppo di residenti in un nuovo quartiere residenziale di Cilavegna (PV), nella Lomellina pavese, prospera provincia lombarda.

Prosegui la lettura…

“Molentargius – Saline”, parco naturale per modo di dire (in limba: po mod’e nai).