Archivio

Post Taggati ‘corte dei conti’

Fondi comunitari in Sardegna.

Romulea ligustica

Romulea ligustica

Come vengono gestiti i fondi comunitari assegnati alla Sardegna?  Quali utilità e benefici hanno causato?  Quali i problemi e le criticità?    Qui l’indagine svolta dalla Sezione di controllo della Corte dei conti per la Regione autonoma della Sardegna sulla gestione inerente il P.O.R. Sardegna 2000-2006, comprensiva della rilevazione delle frodi e delle irregolarità in materia, con particolare riferimento al F.E.O.G.A.

anatre_in_volo28 marzo 2011 – Sezione di controllo per la Regione autonoma della Sardegna – Delibera n. 19/2011/PRS e Relazione
Indagine sulle risultanze finanziarie POR Sardegna 2000-2006 e del Fondo FEOGA e sulle misure di investimento nelle aziende agricole. Rilevazione irregolarità, recuperi ed effetti della decertificazione della spesa irregolare.

Qui le precedenti del 2009, del 2008, del 2007.

Gruppo d’Intervento Giuridico Prosegui la lettura…

La Corte dei conti: “corruzione patologica”.

Torre di S. Giovanni di Sinis

Torre di S. Giovanni di Sinis

Pessimo quadro dell’Italia attuale disegnato dalla Corte dei conti durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario 2011.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 

Una nuova vasca di colmata per i sedimenti delle bonifiche di La Maddalena?

 

bonifiche ambientali, La Maddalena

bonifiche ambientali, La Maddalena


  Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra hanno inoltrato (5 dicembre 2010) una specifica richiesta di informazioni a carattere ambientale e adozione di opportuni interventi alle amministrazioni pubbliche competenti (Ministero dell’Ambiente, Ente parco nazionale “Arcipelago della Maddalena”, Assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente, Assessorato alla Tutela dell’Ambiente della Provincia di Olbia-Tempio, Comune di La Maddalena, A.R.P.A.S.) e ai Carabinieri del N.O.E. riguardo la possibile realizzazione di una nuova vasca di colmata in loc. Punta Chiara per accogliere i sedimenti derivanti dalle operazioni di bonifica dell’ area dell’ex Arsenale, oggi riconvertito in struttura ricettiva, in Comune di La Maddalena (OT).  Sono, infatti, pervenute segnalazioni che indicherebbero la prossima realizzazione di una vasca di colmata della capienza di mc. 30.000 per 90.000 tonnellate di sedimenti di non conosciuta consistenza e natura. Prosegui la lettura…

Slot machine in nero.

1

Come i concessionari del gioco d’azzardo cercano di fregare 88 miliardi di euro allo Stato, cioè a tutti noi.  Leggere per credere.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 da Il Fatto Quotidiano, 12 ottobre 2010

Slot in nero, sconto di governo.  Marco Lillo, Ferruccio Sansa

Ottantotto miliardi di euro o appena 30 milioni? Il grande scandalo slot machine è arrivato al capitolo finale: tra sessanta giorni sapremo quanto le società concessionarie dovranno versare allo Stato. L’accusa ieri ha ribadito la sua richiesta: quasi novanta miliardi, la somma più alta mai pretesa dalla procura contabile nella storia d’Italia. Ma la Commissione incaricata dal ministero dell’Economia ha indicato una somma cento volte più bassa. Insomma, i tecnici designati dal governo hanno previsto un mega-sconto per le concessionarie. E non basta: il Consiglio di Stato ha suggerito criteri di calcolo per poche decine di milioni, un tremillesimo della somma chiesta dall’accusa. Prosegui la lettura…

I nostri soldi buttati nel pozzo (minerario).

Baueddu, forni

Baueddu, forni

130 milioni di euro di fondi pubblici sperperati per tenere aperta la miniera di fluorite di Silius (CA) nonostante fosse esaurita. Questa l’ipotesi della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari e della Guardia di finanza: assessori regionali dell’industria, funzionari regionali e consulenti gli eventuali responsabili.  Sta di fatto che la Nuova Mineraria Silius è una società che tutto è tranne che in buona salute. E i soldi investiti sono soldi pubblici. Da anni. 

Tuttavia non rappresenta una sorpresa: la Corte dei conti – Sezione di controllo per la Regione autonoma della Sardegna aveva già evidenziato la perdurante situazione negativa (deliberazione n. 15/2010 del 15 marzo 2010, relazione).

Gruppo d’Intervento Giuridico

da La Nuova Sardegna on line, 20 settembre 2010

Tre ex assessori regionali all’Industria indagati per peculato. Gli ex responsabili regionali dell’Industria Andrea Pirastu, Concetta Rau e Giorgio La Spisa sono tra gli 11 indagati nell’ambito dell’indagine sulla Nuova Mineraria Silius, aperta dalla Procura della Repubblica di Cagliari per l’ipotesi di peculato. Prosegui la lettura…

Pagherete caro, pagherete tutto. Di tasca.

La gestione straordinaria dei c.d. Grandi Eventi da parte della Protezione civile si è finora tradotta in grandi spese e – probabilmente – in grandi danni erariali. Ne è convinta la Procura generale della Corte dei conti.  Forse, una volta tanto, i responsabili pagheranno di tasca. Parecchio.

Gruppo d’Intervento Giuridico Prosegui la lettura…

La Maddalena, bonifiche ambientali a metà: se ne occuperanno le Procure della Corte dei conti.

rendering progetto albergo ex Arsenale

rendering progetto albergo ex Arsenale

Domani, 26 aprile 2010, sarà inoltrata dalle associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra alla Procura generale della Corte dei conti ed alla Procura della Corte dei conti per la Regione autonoma della Sardegna una segnalazione per eventuale danno erariale determinato dalle spese di fondi pubblici per le bonifiche ambientali incomplete a La Maddalena, connesse alla mancata riunione del G8 nel 2009.

L’azione è la naturale prosecuzione delle azioni precedenti che avevano portato all’apertura da parte della Commissione europea di specifica procedura di infrazione per non corretta applicazione delle normative in materia di valutazione di impatto ambientale e di informazione a carattere ambientale del programma di lavori per gli interventi connessi alla riunione G 8, poi trasferita a L’Aquila.     Prosegui la lettura…

Chi paga per la raccolta differenziata mancata.

26 Marzo 2010 Commenti chiusi
discarica abusiva, Sestu

discarica abusiva, Sestu

Gli amministratori comunali sono responsabili dal mancato raggiungimento della quota minima di raccolta differenziata dei rifiuti.   Interessante ed importante sentenza della Corte dei conti, Sezione giurisdizionale per la Campania (sentenza n. 1492 del 9 dicembre 2009) in tema di responsabilità del Sindaco del Comune di Marcianise (Caserta) e dei funzionari preposti al settore, per mancato raggiungimento della percentuale minima di raccolta differenziata dei rifiuti urbani.  La condanna è al pagamento della somma complessiva di € 450.399,48, di cui € 405.322,25 in favore del Comune di Marcianise ed € 45.077,23 in favore dell’Erario, più spese di giustizia pari a in € 1865,60. Prosegui la lettura…

Al peggio non c’è mai fine.

20 Febbraio 2010 Commenti chiusi

moratti Letizia Moratti, sindaco di Milano, indagata per aver concesso consulenze esterne pagate a peso d’oro. La Corte dei Conti l’ha condannata a risarcire 53.770 euro.

Milko Pennisi, consigliere comunale PdL di Milano e Presidente della Commissione Urbanistica, beccato dagli inquirenti con una mazzetta da 10.000 euro appena consegnata da un imprenditore.

Vincenzio Giudice, consigliere comunale PdL di Milano, fino al 2008 presidente della Zincar, azienda pubblica specializzata in energie alternative, fallita con un buco di 18 milioni. E’ sospettato di avere rapporti con uomini della ‘Ndrangheta. Prosegui la lettura…