Archivio

Post Taggati ‘energia’

Dopo il disastro nucleare in Giappone. Energia: rifare i conti.

8 Aprile 2011 Commenti chiusi

1

L’Associazione Amici della Terra e l’ISAT/Istituto per le scelte ambientali e tecnologiche hanno il piacere di invitarLa al Convegno
Dopo il disastro nucleare in Giappone
Energia: rifare i conti.
Roma, venerdì 15 aprile 2011 (ore 9,30)
Sala Convegni Monte dei Paschi di Siena
Via M. Minghetti 30/A Prosegui la lettura…

Energia solare: dove, se non in Sardegna (e nel resto d’Italia)?

pannello fotovoltaico

La Sardegna è una delle regioni ideali per lo sviluppo corretto e virtuoso dell’energia alternativa da fonte solare (energia solare termica, energia solare termodinamica, energia solare fotovoltaica).      Altro che energia nucleare, altro che eolico selvaggio.

Un’inchiesta de La Nuova Sardegna ne propone aspetti, approfondimenti, contraddizioni.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 

energia solare in Sardegna

energia solare in Sardegna

da La Nuova Sardegna, 20 marzo 2011

Solare, gara per rilanciare le rinnovabili.  No al decreto taglia-incentivi dalle imprese, dai sindacati e dagli ambientalisti. Prosegui la lettura…

Occorre una regia sui meccanismi di incentivazione per rinnovabili ed efficienza energetica.

La "nuova" tutela paesaggistica.

Efficienza energetica – Amici della Terra: occorre una regia sui meccanismi di incentivazione per rinnovabili ed efficienza energetica

Roma, 13 ottobre 2010 – Intervenendo al Convegno di apertura di Enermanagement 2010, gli Amici della Terra rendono note alcune anticipazioni sui risultati dell’indagine sullo stato e prospettive delle politiche di efficienza energetica, che sarà presentata alla Seconda Conferenza Nazionale sull’Efficienza Energetica “Integrare l’efficienza con le rinnovabili”, organizzata dall’associazione ambientalista il 19 Ottobre 2010 a Roma. Prosegui la lettura…

Dove vogliono piazzare le centrali nucleari e il deposito delle scorie?

            

Prosegui la lettura…

Italiani, dovete “ingoiarvi” il nucleare, ubbidite!

6 Febbraio 2010 Commenti chiusi

         

Prosegui la lettura…

Da che parte stanno i consiglieri regionali sulle speculazioni del vento?

Avanti tette!

11 Gennaio 2010 Commenti chiusi

No alla centrale eolica di Isili che distrugge il bosco!

Nuove professionalità nel campo dell’energia solare.

27 Dicembre 2009 Commenti chiusi

La mappa del nucleare.

Sei alla frutta? Prenditi una centrale nucleare!

Ancora ricorsi contro centrali eoliche off shore, a S. Giusta.

Arresti di “signori del vento”.

Energia eolica, guadagni privati e sprechi pubblici.

Il Ministero dell’ambiente interviene sul progetto di centrale eolica del Sinis.

Centrale eolica a Macchiareddu, indagine della Guardia di Finanza.

Pinocchi senza pale e soldi di origine “ignota” nell’energia eolica.

Sardegna, terra promessa delle speculazioni eoliche.

I “ventoloni” eolici stiano alla larga dai nuraghi!

La speculazione eolica all’assalto delle coste sarde!

Via i “padroni del vento” dal mare sardo!

Ricorso contro la centrale eolica off shore del Sinis.

Ricorsi regionali contro il “ritorno” del nucleare. In Sardegna aria fritta, poi “corretta”.

Gli industriali del vento alla conquista del mare.

“àliga” nucleare in Sardegna.

Pronta, ma segreta, la mappa della “nuova” Italia del nucleare.

In vigore la “legge del nucleare”.

Palazzinari dell’energia, la speculazione dell’eolico.

15 Luglio 2009 Commenti chiusi

Cari italiani, arriva una centrale nucleare o il deposito delle scorie dietro casa.

Cala il costo dell’elettricità, ma non in Sardegna.

 

Il prezzo dell’elettricità scende in tutta Italia, così come scende il consumo nazionale di energia elettrica e i relativi costi di vendita, l’unica eccezione è costituita dalla Sardegna che, invece, è l’unica regione autonoma dal punto di vista energetico. Perché? E, sorpatutto, alla luce di questi dati, come si può sostenere la necessità di realizzare centrali nucleari per la produzione di energia?

                                                   Gruppo d’Intervento Giuridico

da IlSole24ore.com, 7 luglio 2009

Il prezzo dell’elettricità vicino al minimo storico.

Scende ancora il prezzo di acquisto dell’elettricità, ora scambiata a 51,82 euro/MWh, l’11,4% in meno rispetto al mese precedente. Si tratta dell’ottavo calo congiunturale consecutivo e porta il prezzo vicino al minimo storico dal 2004, anno in cui è cominciata la serie. Il ribasso dell’elettricità, secondo il Gestore del Mercato Elettrico (Gme), è legato soprattutto al calo dei consumi nazionali di corrente, che procede al ritmo del 10% su base annua (dato di giugno) e che, nei primi sei mesi del 2009, ha raggiunto un livello di -7,1%. 
Al calo della domanda segue però una maggior contrazione dell’offerta: nonostante le forti importazioni di energia dall’estero, che crescono tendenzialmente al tasso del 9,7%, la produzione nazionale vede crollare le vendite di oltre il 15% (ancor più accentuato il risultato del Nord Italia, -21,7%). Il prezzo di vendita è sceso nello stesso modo, con l’eccezione della Sardegna (88,92 euro/MWh): nelle regioni del centro e del nord il prezzo è sceso a 49 euro/MWh, stesso livello dei primi mesi del 2005. Al Sud minimo storico, a 45 euro/MWh. Dividendo per tecnologie, il Gme rende noto che cresce la vendita dell’energia prodotta da fonti verdi (eolico + 42,4% e idroelettrico + 9,5%), mentre perdono terreno gli impianti termoelettrici e a ciclo combinato (rispettivamente -19% e -24,4%).

Prosegui la lettura…