Archivio

Post Taggati ‘teulada’

Malfatano, i “signori del mattone” ci provano…

Copia di avviso_variante_Malfatano,_Teulada,_aprile_2011

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Comune di Teulada, con la deliberazione Consiglio comunale n. 9 del 31 marzo 2011, ha adottato la proposta della S.I.T.A.S. s.p.a. di variante al piano di lottizzazione turistico-ricettivo (sub comparto E1-E – F valle) in corso di esecuzione a MalfatanoTuerredda. Si prevedono “modificazioni plano altimetriche dei fabbricati e modifiche delle tipologie edilizie”.

Sono, di fatto, iniziate le grandi manovre per salvare le volumetrie perdute e per stare al passo con le esigenze del mercato. Prosegui la lettura…

Perché in ogni caso a Malfatano e Tuerredda lo scempio sarà inferiore al previsto.

autorizzazione_idrogeologica_Malfatano,_2004,_1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In questi mesi abbiamo più volte sentito l’Amministrazione comunale di Teulada e la S.I.T.A.S. s.p.a. ribadire pubblicamente con decisione che potevano realizzare le volumetrie previste nel devastante progetto immobiliare in corso di edificazione sulla costa teuladina non solo a Tuerredda e Malfatano, ma anche a Cala Antoni Areddu, nello splendido promontorio di Capo Spartivento.   Solo la loro sensibilità ambientale aveva portato alla decisione di spostare ruspe e mattoni per concentrarli a Tuerredda.

Parecchie persone ci hanno contattato, preoccupatissime.

Le cose non stanno così. Prosegui la lettura…

Lo scempio ambientale di Malfatano e Tuerredda va al TG 3!

lavoratori e "rispetto" delle norme di sicurezza, cantiere S.I.T.A.S. s.p.a., Tuerredda

lavoratori e "rispetto" delle norme di sicurezza, cantiere S.I.T.A.S. s.p.a., Tuerredda

Venerdi 11 marzo 2011, dopo le ore 23.50, andrà in onda al TG 3 – Linea Notte un ampio servizio giornalistico di Giorgio Galleano sulla speculazione immobiliare in corso a Malfatano e Tuerredda, costa di Teulada (CA).  In studio Salvatore Settis, archeologo, già Direttore della Scuola Normale di Pisa e Presidente del Consiglio superiore dei Beni Culturali.

Il servizio giornalistico era già stato programmato per venerdi 25 febbraio 2011, ma era stato rinviato per l’acuirsi della crisi libica.

Buona visione!

Gruppo d’Intervento Giuridico Prosegui la lettura…

Demani civici e poligoni militari, il caso di Capo Teulada.

 

Capo Teulada

Capo Teulada

La Corte costituzionale, con l’ordinanza n. 135 depositata il 15 aprile 2010, ha dichiarato manifestamente inammissibile la questione di legittimità costituzionale degli articoli 74 e 75 del legge n. 2359 del 1865 e successive modifiche e integrazioni sulle espropriazioni per causa di pubblica utilità, sollevata, in riferimento agli articoli 3 e 97 cost. e agli articoli 3 e 6 dello statuto speciale per la Sardegna (legge costituzionale n. 3/1948), dal Commissario per gli usi civici per la Sardegna nel corso del giudizio promosso dal Comune di Teulada (CA) avverso il Ministero della difesa e la Regione autonoma della Sardegna per il riconoscimento del mantenimento della qualità di terre civiche di parte delle aree rientranti nel poligono militare di Capo Teulada[1]. Prosegui la lettura…

Ripulite Tuerredda dai “rottami” dell’estate 2010!

servizi igienici e materiali in abbandono, Tuerredda, 9 gennaio 2011

servizi igienici e materiali in abbandono, Tuerredda, 9 gennaio 2011

L’Amministrazione di Teulada (CA), imperterrita sostenitrice della speculazione immobiliare fra Malfatano e Tuerredda, afferma continuamente di voler difendere il gioiello ambientale della spiaggia di Tuerredda, ma in concreto che cosa fa per salvaguardarla?

Certamente Tuerredda, da candido litorale dal sapore tropicale, si sta pesantemente antropizzando, anno dopo anno, sempre di più.     Non bastano parcheggi per centinaia di posti auto, rifiuti vari che vengono lasciati sull’arenile (e che i concessionari demaniali ritirano per obblighi di concessione e spontaneamente), cassonetti spesso maleodoranti posti sullo stradello di accesso alla spiaggia.  La presenza umana sulla spiaggia, ormai eccessiva, rischia di uccidere la gallina dalle uova d’oro del turismo locale.  Prosegui la lettura…

Reportage sulla speculazione edilizia a Malfatano e Tuerredda.

Video importato

YouTube Video

Dal nostro inviato speciale Juri Iurato un recentissimo reportage sulla speculazione immobiliare in corso a Malfatano.

Trovate le foto qui: http://www.flickr.com/photos/57785186@N06/sets/72157625729984908/ E qui: http://www.flickr.com/photos/57785186@N06/sets/72157625603887215/.

Immagini che non hanno bisogno di molti commenti.

Gruppo d’Intervento Giuridico

Qui il dossier “Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda” Prosegui la lettura…

La “voce del mattone” su Malfatano.

cartello "inizio lavori" cantiere S.I.T.A.S. s.p.a, Malfatano - Tuerredda, Teulada

cartello "inizio lavori" cantiere S.I.T.A.S. s.p.a, Malfatano - Tuerredda, Teulada

Questa mattina si è tenuta la surreale presentazione del progetto turistico-edilizio “eco-sostenibile” della S.I.T.A.S. s.p.a. a Malfatano e Tuerredda (Teulada).

Ci sono molti motivi per definire “surreale” questa presentazione.     Tanto per iniziare è stata concessa dalla Provincia di Cagliari la sede istituzionale dell’aula consiliare di Palazzo Regio per quella che – nelle intenzioni della Società immobiliare – doveva essere una mera presentazione senza contraddittorio con un pubblico accuratamente selezionato.

Rappresentanti delle associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico, Amici della Terra e Italia Nostra, unitamente a esponenti del Cagliari Social Forum, hanno dovuto, infatti, farsi energicamente sentire dai vertici societari per avere accesso a un edificio pubblico difeso dalla Polizia di Stato. Prosegui la lettura…

Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda. Presentazione.

9 Dicembre 2010 Commenti chiusi
Capo Malfatano

Capo Malfatano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lunedi 13 dicembre 2010, con inizio alle ore 17.30, presso la nostra sede di Cagliari, Via Cocco Ortu n. 32, sarà presentato ai mass media e ai cittadini interessati il dossier “Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda”.    Parteciperanno Claudia Zuncheddu, consigliere regionale RossoMori e autrice di iniziative consiliari in materia, e Stefano Deliperi, presidente del Gruppo d’Intervento Giuridico. Prosegui la lettura…

Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda. Dossier aggiornato (prima parte).

 

Capo Malfatano

Capo Malfatano


Quanto sta accadendo sulla costa di Teulada (CA), fra Capo Spartivento, Tuerredda e Malfatano, ha veramente dell’incredibile.  Ancora nel XXI secolo la Sardegna vede massacrato dal cemento e dall’antropizzazione uno dei suoi luoghi più belli in nome della speculazione, dell’insipienza, dell’arroganza.   E’ uno dei pochi grandi tratti di costa (circa 35 km.) ancora in gran parte integri del Mediterraneo.    Rocce, piccole calette (Tuerredda, Campionna, Piscinnì), ambienti dunali, stagni (Piscinnì, Tuerredda), porti naturali già utilizzati in antichità (come la Merkat fenicia nel rìas di Malfatano), tutelati con vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), in parte con vincolo archeologico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), destinati ad area marina protetta (legge n. 394/1991 e s.m.i.). Prosegui la lettura…

Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda. Dossier aggiornato (seconda parte).

Copia-di-DSC_0218

L’approvazione urbanistica e paesaggistica dei piani di lottizzazione.           L’Amministrazione comunale di Teulada in precedenza aveva approvato definitivamente (deliberazioni Consiglio comunale nn. 9-13 del 21 marzo 2001, precedenti adozioni con deliberazioni C.c. nn. 47-51 del 30 giugno 2000) i cinque piani di lottizzazione proposti dalla S.I.T.A.S. s.p.a., su 394 ettari di costa fra Malfatano, Tuerredda e Capo Spartivento. Si trattava di 189 mila metri cubi di volumetrie complessive (quattro alberghi, quattro residences, “seconde case”, servizi, ecc.) e 2.500 posti letto + un campo da golf da 18 buche (in una zona pressochè priva di acqua). Prosegui la lettura…

Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda (terza parte, i video).

Cemento a Malfatano: interrogato dalla Procura della Repubblica il Soprintendente archeologico.

cantiere S.I.T.A.S. s.p.a., Tuerredda

cantiere S.I.T.A.S. s.p.a., Tuerredda

Proseguono le indagini della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, dopo i numerosi esposti delle associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico, riguardo i lavori edilizi in corso a Malfatano e Tuerredda da parte della S.I.T.A.S. s.p.a. Il pubblico ministero Daniele Caria ha interrogato il Soprintendente per i beni archeologici Marco Minoja.  Si attendono sviluppi.

Sarà difficile, comunque, che da questa (e altre) speculazioni immobiliari arrivino quei 2.500 posti di lavoro a Teulada di cui parlava l’ex sindaco Tore Mocci qualche anno fa. Prosegui la lettura…

Se basta un Tore Mocci a dar la linea al Partito Democratico…..

Malfatano, Tore Mocci, PD, 2010

Acque increspate, se non agitate, all’interno del Partito Democratico riguardo la vicenda della speculazione immobiliare in corso sulle coste di Tuerredda e Malfatano (Teulada).

Lo scorso 2 ottobre 2010 le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra – preso atto della posizione espressa dal circolo di Teulada del Partito Democratico a favore della speculazione edilizia in corso a Malfatano e Tuerredda (vds. L’Unione Sarda, edizione dell’1 ottobre 2010) – avevano chiesto ai vertici nazionali e regionali del P.D. se questa fosse anche la posizione ufficiale del partito.    Da Pierluigi Bersani, segretario nazionale, e di Silvio Lai, segretario regionale, non è giunta alcuna risposta.   Giungeva invece risposta dal segretario provinciale di Cagliari del P.D. Thomas Castangia.   Pur con qualche contentino al circolo teuladino, i toni erano quelli di una sostanziale presa di distanza.

Il 29 ottobre 2010, sempre dalle colonne de L’Unione Sarda, è intervenuto il responsabile cittadino del P.D. di Teulada Tore Mocci a ribadire che – in perfetto accordo con il P.D. della Provincia di Cagliari – “il Pd ha già espresso pubblicamente in più occasioni il suo parere favorevole”. Anzi, tanto per gradire, ha pure defenestrato il segretario provinciale Castangia, mettendo al suo posto un certo Cancedda ;) Prosegui la lettura…

Malfatano e mattoni: la gente vuole sapere.

Firenze, Battistero e Duomo

Firenze, Battistero e Duomo

Ha riscosso notevole interesse la rassegna Urbanistica, corruzione, pianificazione partecipata promosso dalla Libera Università Ipazia, a Firenze, presso la sala del Giardino dei Ciliegi (Via dell’Agnolo, 5).  Sabato 23 ottobre 2010 è avvenuto l’incontro con Stefano Deliperi, presidente del Gruppo d’Intervento Giuridico, che ha presentato la “Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda”. E’ stata l’occasione per far conoscere uno dei casi nazionali più emblematici di speculazione immobiliare (così indicato anche da Ferruccio Sansa nel libro “La Colata”). Prosegui la lettura…

Speculazione immobiliare a Malfatano, paga il Comune di Teulada. Oltre 800 messaggi contro le ruspe selvagge. Del caso se ne parlerà anche a Firenze.

Video importato

YouTube Video

La vicenda della speculazione immobiliare in corso sulla costa di Malfatano e Tuerredda (Teulada), si arricchisce di ulteriori particolari, anche abbastanza singolari.  Il Comune di Teulada, al fine di curare le procedure per venire incontro alle esigenze della società immobiliare S.I.T.A.S. s.p.a., ha affidato un incarico al costituendo raggruppamento temporaneo di imprese Studio legale associato Caso-Ciaglia di Roma e alla Sting Engineering s.r.l. di Cagliari per un importo di euro 185.000 + I.V.A.    L’incarico, come recita l’avviso di aggiudicazione dell’appalto del 19 ottobre 2010, “ha per oggetto l’insieme delle attività di progettazione, consulenza e assistenza giuridico-amministrativa e di carattere tecnico-progettuale occorrenti per l’approvazione della variante urbanistica e per la progettazione degli interventi di interesse pubblico nell’ambito del comparto urbanistico in località Malfatano”. Prosegui la lettura…

Il P.D. della Provincia di Cagliari bacchetta quello di Teulada sulla speculazione edilizia a Malfatano.

PD provinciale su Malfatano, ottobre 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo scorso 2 ottobre 2010 le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra – preso atto della posizione espressa dal circolo di Teulada del Partito Democratico a favore della speculazione edilizia in corso a Malfatano e Tuerredda (vds. L’Unione Sarda, edizione dell’1 ottobre 2010) – avevano chiesto ai vertici nazionali e regionali del P.D. se questa fosse anche la posizione ufficiale del partito.

Da Pierluigi Bersani, segretario nazionale, e di Silvio Lai, segretario regionale, non è giunta alcuna risposta.

E’ giunta invece risposta dal segretario provinciale di Cagliari del P.D. Thomas Castangia.   Pur con qualche contentino al circolo teuladino, i toni sono quelli di una sostanziale bacchettata. Prosegui la lettura…

Urbanistica, corruzione, pianificazione partecipata: si parlerà anche di Malfatano. A Firenze.

rìas di Malfatano

rìas di Malfatano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sabato 23 ottobre 2010, a Firenze, presso la sala del Giardino dei Ciliegi (Via dell’Agnolo, 5) nell’ambito del ciclo di incontri “Urbanistica, corruzione, pianificazione partecipata” promosso dalla Libera Università Ipazia, si parlerà della “Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda”.  Sarà un’occasione per far conoscere uno dei casi nazionali più emblematici di speculazione immobiliare, come indicato anche da Ferruccio Sansa nel libro “La Colata”.

Gruppo d’Intervento Giuridico Prosegui la lettura…

Luoghi comuni “pro cemento” a Malfatano.

Capo Malfatano

Capo Malfatano

Sembra proprio una difesa d’ufficio quella imbastita da Gian Piera Mavuli, presidente della Casa dei diritti, con una sfilza di luoghi comuni per sostenere le ragioni della speculazione immobiliare in salsa neofeudale sulla costa di Malfatano e Tuerredda (Teulada). Luoghi comuni come questi sono veicolati con faciloneria e traggono in inganno. Curiosa anche la posizione espressa sul progetto di rifacimento di Piazza Garibaldi (Cagliari).   Ecco la risposta.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 Al Direttore responsabile de La Nuova Sardegna

interventi@lanuovasardegna.it

Gent.mo Direttore,

approfitto della Sua cortesia per un breve intervento in relazione al progetto turistico-edilizio in corso di attuazione sulla costa di Teulada (CA), fra Malfatano e Tuerredda.  Davanti a ruspe e colate di cemento ormai in corso si sta sviluppando un dibattito con opinioni di differente tenòre.   In democrazia (e teniamocela cara) è giusto così.   Prosegui la lettura…

Il Partito Democratico è dalla parte degli speculatori?

PD Teulada, 1 ottobre 2010

Il circolo di Teulada del Partito Democratico è a favore della speculazione edilizia in corso a Malfatano e Tuerredda, come riportato su L’Unione Sarda (vds. L’Unione Sarda, edizione dell’1 ottobre 2010).

Tore Mocci, che ha espresso la posizione approvata dal circolo P.D., è quel sindaco che – per lodare le magnifiche sorti progressive che il cemento avrebbe portato ai teuladini – parlava di ben 2.500 posti di lavoro, sfidando ogni senso del ridicolo (vds. il dossier “Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda”).

Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra chiedono, pertanto, ai vertici nazionali e regionali del P.D. se questa sia anche la posizione ufficiale del partito. Naturalmente sarà resa nota la risposta di Pierluigi Bersani, segretario nazionale, e di Silvio Lai, segretario regionale. Vengono, inoltre, richiesti in proposito Renato Soru e Gian Valerio Sanna, rispettivamente già Presidente e Assessore all’urbanistica dell’ultima Amministrazione regionale retta dal centro-sinistra ed esponenti di primo piano del P.D. 

Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra Prosegui la lettura…

Tuerredda, la speculazione edilizia calpesta la nostra storia.

cantiere S.I.T.A.S. s.p.a., Malfatano - Tuerredda, Teulada

cantiere S.I.T.A.S. s.p.a., Malfatano - Tuerredda, Teulada

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La presenza del porto fenicio-punico di Merkat nel rìas di Malfatano era ben nota, così come quella dell’area nuragica di Schina de su Sicilianu (Tuerredda). Invano, perché – nonostante decine di esposti e segnalazioni da parte delle associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra (vds. il dossier “Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda”) la trasformazione a base di cemento e mattoni è stata autorizzata anche dalla Soprintendenza per i beni archeologici di Cagliari senza nemmeno un’indagine archeologica.  Ora, dai lavori emergono altre testimonianze archeologiche di epoca romana e, probabilmente, non saranno isolate. E allora che si fa?   Un bel giardinetto archeologico per rendere più gradevole e appetibile l’insediamento turistico-edilizio….

Una delle più belle coste del Mediterraneo, quella compresa fra Capo Spartivento, Tuerredda e Malfatano (Teulada) viene pesantemente aggredita dal cemento, grazie all’iniziativa immobiliare dal pesante impatto ambientale condotta dalla S.I.T.A.S. s.p.a. Prosegui la lettura…

La speculazione edilizia annunciata a Malfatano e Tuerredda arriva al Parlamento europeo.

costa di Teulada

costa di Teulada

Il deputato catalano Raül Romeva i Rueda, del Gruppo Verdi/A.L.E., ha presentato il 7 settembre 2010 un’interrogazione con richiesta di risposta scritta al Parlamento europeo chiedendo quali iniziative intenda adottare la Commissione europea nei confronti dello spezzettamento del progetto immobiliare S.I.T.A.S. s.p.a. in ben 5 comparti diversi per evitare una valutazione degli impatti ambientali complessivi, come richiesto dalla normativa comunitaria in materia (direttive n. 97/11/CE e n. 85/337/CEE). Inoltre il progetto è stato modificato e lo sarà ancora in base alle esigenze di mercato della Società immobiliare, ma – ancora una volta – non c’è stata alcuna procedura di valutazione degli impatti ambientali complessivi.   Prosegui la lettura…

Scene di una speculazione edilizia annunciata: Malfatano e Tuerredda.

Video importato

YouTube Video

Dal nostro inviato speciale Juri Iurato ecco le immagini della speculazione immobiliare in corso tra Capo SpartiventoMalfatano e Tuerredda (Teulada).

La vicenda è descritta nel dossier “Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda” (agosto 2010): alcuni fra i più importanti signori del mattone italiano stanno conducendo un’operazione turistico-edilizia che sta radicalmente trasformando un vero e proprio paradiso terrestre.  Fatti, nomi, circostanze.   E la magistratura ha aperto un’indagine per accertamenti.

Ricordiamo che chiunque di noi può far sentire la sua voce nei confronti delle autorità nazionali, regionali e locali che hanno il potere di fermare ruspe e mattoni.  Coinvolgiamo amici, parenti, conoscenti, colleghi di lavoro o di studio, tutti i nostri contatti.   Inseriamo la campagna sui nostri siti, blog, social networks.   Diamoci da fare.   Prosegui la lettura…

Fai anche tu la cosa giusta, difendi Malfatano e Tuerredda dal cemento!

Ci sono pervenute numerose richieste di persone che vogliono far qualcosa di concreto per fermare lo scempio ambientale in corso sulla costa di Malfatano e Tuerredda (Teulada), descritto nel dossier “Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda” (agosto 2010).

Un semplice messaggio di posta elettronica può fare poco, ma mille, 5 mila, 10 mila semplici messaggi di posta elettronica possono portare a grandi risultati. Coinvolgiamo amici, parenti, conoscenti, colleghi di lavoro o di studio, tutti i nostri contatti.   Inseriamo la campagna sui nostri siti e blog.   Diamoci da fare.   Prosegui la lettura…

Speculazione edilizia annunciata, a Malfatano e a Nebida.

1 Settembre 2010 Commenti chiusi
cantiere S.I.T.A.S. s.p.a., Malfatano - Tuerredda, Teulada

cantiere S.I.T.A.S. s.p.a., Malfatano - Tuerredda, Teulada

 

 

 

 

 

 

 

 

anche su Il Manifesto Sardo, 1 settembre 2010, n. 81

 In queste ultime settimane è aumentata l’attenzione sulla scandalosa operazione immobiliare in atto sulle coste di Teulada.  Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico hanno raccolto e pubblicato in un dossier (“Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda”, agosto 2010) fatti, personaggi, attività che ruotano intorno a uno delle peggiori “attentati” alla costa della Sardegna.  I mass media regionali hanno mostrato notevole interesse, il TG 3 regionale ha proposto diversi servizi in proposito, numerosi siti internet ne hanno ripreso i contenuti.   E’ giunta la notizia dell’apertura di indagini penali da parte della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari. Insomma, elementi che regalano qualche speranza per riuscire a salvaguardare una delle più belle coste del Mediterraneo.

Tuttavia, c’è un aspetto – emerso anche da numerosi commenti pervenuti – che merita un po’ di attenzione. Prosegui la lettura…

E a Teulada manca solo la centrale nucleare…

 

“Una centrale nucleare tra il Sulcis e l`immenso demanio militare della zona di Teulada” è una delle ipotesi, secondo Il Sole 24 Ore (edizione del 25 agosto 2010, ripresa in sede locale solo da Radio Press), alla quale sta lavorando la Sogin s.p.a., la società in mano pubblica a cui è stato assegnato il compito di sovrintendere alla pianificazione del ritorno al nucleare dell’Italia. Entro il 23 settembre prossimo consegnerà al Governo la proposta della mappa del nucleare. Poi un bel bando al quale potranno partecipare i Comuni idonei.  

Dopo le pluriennali esercitazioni militari terra-aria-cielo, dopo la colata di cemento sulla costa, a Teulada  manca solo la centrale nucleare.

Gli Amici della Terra (promotori dei referendum anti-nucleari del 1987) e il Gruppo d’Intervento Giuridico ritengono che sia da respingere questo “ritorno” del nucleare in Italia, più imposto che voluto. Sostengono, invece, la ricerca e la promozione delle energie alternative e rinnovabili, in primo luogo quelle di fonte solare (energia solare termica, energia solare termodinamica, energia solare fotovoltaica). Hanno quindi promosso la seguente petizione: Prosegui la lettura…

Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda.

 

costa fra Capo Spartivento e Malfatano, Teulada

costa fra Capo Spartivento e Malfatano, Teulada

Quanto sta accadendo sulla costa di Teulada (CA), fra Capo Spartivento, Tuerredda e Malfatano, ha veramente dell’incredibile.  Ancora nel 2010 la Sardegna vede massacrato dal cemento e dall’antropizzazione uno dei suoi luoghi più belli in nome della speculazione, dell’insipienza, dell’arroganza.   E’ uno dei pochi grandi tratti di costa (circa 35 km.) ancora in gran parte integri del Mediterraneo.    Rocce, piccole calette (Tuerredda, Campionna, Piscinnì), ambienti dunali, stagni (Piscinnì, Tuerredda), porti naturali già utilizzati in antichità (come la Merkat fenicia nel rìas di Malfatano), tutelati con vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), in parte con vincolo archeologico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), destinati ad area marina protetta (legge n. 394/1991 e s.m.i.).

Il quadro.     Poche frasi, per comprendere. “Gli interventi residenziali hanno necessità di cura e manutenzione durante tutto il corso dell’anno, quindi potenzialmente le attività del settore … dell’edilizia, del giardinaggio, dell’impiantistica, potrebbero assumere un importante ruolo nello sviluppo e nell’occupazione locale”.   Prosegui la lettura…

Ferragosto cafonissimo.

"assalto" alle dune di Porto Pino

"assalto" alle dune di Porto Pino

Purtroppo a ferragosto la cafonaggine sembra moltiplicarsi.

Ecco quanto ci segnala Marco Mura: le dune di Porto Pino (Sant’Anna Arresi) letteralmente prese d’assalto da decine di bagnanti, nonostante la presenza di un servizio di vigilanza curato – pare – dall’Associazione no profit Candiani Porto Pino (costituita dal Comune di S. Anna Arresi e dal Consorzio del Parco Geominerario Storico ed Ambientale della Sardegna).   Come si può vedere, i risultati dei controlli si vedono proprio… Prosegui la lettura…

La banca del mattone.

Tuerredda

Tuerredda

Come fa una banca radicata e storicamente al servizio del proprio territorio, come il Monte dei Paschi di Siena, a diventare la finanziatrice di alcune fra le peggiori speculazioni immobiliare italiane?    Prova a spiegarlo Ferruccio Sansa, su Il Fatto Quotidiano.    Lo racconta molto bene anche nel libro La Colata.  Ecco da dove vengono i soldi, almeno in apparenza, per massacrare con ruspe e betoniere una delle più belle coste del Mediterraneo, fra Malfatano e Tuerredda (Teulada).

Gruppo d’Intervento Giuridico

da Il Fatto Quotidiano, 11 agosto 2010 (http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/08/11/la-campagna-di-siena-il-promontorio-di-capo/49417/)

Cemento e polemiche, con Caltagirone svolta Montepaschi. Ferruccio Sansa

La campagna di Siena. Il promontorio di Capo Malfatano in Sardegna. Le foci del fiume Magra in Liguria. Prosegui la lettura…

Il “mattone d’oro” va a Teulada.

Capo Malfatano

Capo Malfatano

Non è uno scherzo.  Il concorso “mattone d’oro” esiste, è il Real Estate Awards e quest’anno è andato al progetto turistico-edilizio che rischia di scempiare la splendida costa di Malfatano e Tuerredda (Teulada), una delle più belle e integre di tutto il Mediterraneo.  La scelta è proprio azzeccata.

Per chi volesse leggersi una storia un po’ diversa da quella raccontata dai premi patinati, può cercare in questo blog o comprare La Colata, a cura di Ferruccio Sansa.

Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra – che da anni si oppongono con ogni mezzo alla colata di cemento eco-sostenibile – non lasceranno nulla di intentato per difendere uno dei più preziosi gioielli naturalistici isolani. Prosegui la lettura…

Le ville hanno bisogno di giardinieri, anche a Teulada.

progetto villa Malfatano-Tuerredda

progetto villa Malfatano-Tuerredda

anche su Il Manifesto Sardo, n. 73, 1 maggio 2010

“Gli interventi residenziali hanno necessità di cura e manutenzione durante tutto il corso dell’anno, quindi potenzialmente le attività del settore … dell’edilizia, del giardinaggio, dell’impiantistica, potrebbero assumere un importante ruolo nello sviluppo e nell’occupazione locale”.   Nel solco delle famose dissertazioni berlusconiane sul futuro dei sardi durante la campagna elettorale delle regionali 2009. Così ha dichiarato il sindaco di Teulada Giovanni Albai durante la seduta del Consiglio comunale dello scorso 23 marzo per perorare la causa della società immobiliare S.I.T.A.S. s.r.l. di “poter variare l’impianto urbanistico complessivo recato dagli attuali PdL e le relative destinazioni d’uso, per adeguarli alle attuali richieste del mercato turistico, con conseguente possibilità di conseguire un miglior risultato imprenditoriale dell’operazione attraverso un più razionale impiego delle aree a propria disposizione”.  E così ha approvato all’unanimità il Consiglio comunale di Teulada con deliberazione n. 11 del 23 marzo 2010. Prosegui la lettura…